Nuova scoperta su Covid-19 al Sant’Anna di Ferrara – INT. prof. Paolo Zamboni

L’infarto intestinale come esordio di Sars Cov 2 in pazienti asintomatici: è l’esito della ricerca condotta da una equipe multidisciplinare dell’Azienda ospedaliero universitaria Sant’Anna di Ferrara, su tre pazienti deceduti e un quarto, invece, guarito.

La ricerca già accettata da una rivista scientifica importante e pubblicata on line, sarà a breve anche pubblicata in formato cartaceo e presentata alle autorità di governo della Sanità italiana. Sentiamo in proposito il professor Paolo Zamboni, Direttore del Centro di Malattie vascolari del Sant’Anna, dove è stata condotta la ricerca.

Operati d’urgenza un anno fa al Sant’Anna di Ferrara, per infarto intestinale gravissimo,  dopo il decesso si scopre  la presenza massiccia di Sars Cov 2 nell’apparato vascolare intestinale dei tre pazienti, due donne e un uomo   fra i 60 e gli 80 anni , tutti negativi all’infezione Covid 19 sia al tampone, che alla tac toracica.

E’ il risultato di una meticolosa ricerca condotta in questi mesi da una equipe dell’Azienda ospedaliero universitaria di Ferrara, formata da esperti di diverse discipline medico scientifiche, (medici transazionale, medici internisti, chirurghi vascolari, anatomopatologi, microbiologi, oncologi specialisti in scienze chimiche e farmaceutiche.) I pazienti esaminati erano tutti asintomatici, dice il prof. Paolo Zamboni, Direttore del Centro di Malattie vascolari del Sant’Anna.

La scoperta , di cui è stato pubblicato on line il primo report ci dice molte cose circa le possibilità che Sars Cov 2 si manifesti in modo inusuale senza alcuna manifestazione tipica di Covid 19. ossia con sintomatologia addominale acuta pur senza sintomi respiratori.

Possibile ipotizzare secondo la ricerca che ne pazienti infettati da Sars Cov 2 l’infezione sia rimasto asintomatica a livello respiratorio, ma si sia evoluta in una patologia gastrointestinale, che implica anche una diversa modalità di contagio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *