Nuove norme per la guida dei trattori

agricoltura_pp

Condurre in maniera sicura i trattori agricoli è fondamentale per garantire l’incolumità dell’operatore e prevenire gli incidenti sul lavoro, in agricoltura.

“Per questo, dall’inizio dell’anno – spiegano i tecnici dell’ufficio ambiente e sicurezza di Cia Ferrara – gli agricoltori dovranno dimostrare di avere uno specifico addestramento per la conduzione dei trattori agricoli.

La normativa tiene ovviamente conto delle abilità conseguite, magari, nel corso di molti anni. Chi, ad esempio, ha almeno due anni di esperienza certificata, può compilare una dichiarazione sostituiva di atto di notorietà, insomma un’autocertificazione che deve essere conservata ed esibita su richiesta. Entro il 12 marzo 2017 dovrà comunque frequentare un corso di aggiornamento di quattro ore. Se invece, non si può certificare l’esperienza, ma si conduce di fatto, un trattore agricolo in azienda, occorre frequentare un corso di formazione di almeno otto ore, tre di teoria giuridica e tecnica e cinque ore di pratica. Questo – spiegano i tecnici della Cia di Ferrara, vale anche per chi non è ancora addetto alla conduzione di trattori agricoli e vuole conseguire l’abilitazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *