Nuovi controlli “anti-contagio” nel fine settimana

Nell’ultimo fine settimana, dal 13 al 15 novembre, sono stati effettuati 1.212 controlli da Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza e sono state applicate 49 sanzioni per inosservanza all’uso della mascherina o per il mancato rispetto del distanziamento sociale. Un dato preoccupante, considerando il fatto che nel weekend precedente le sanzioni erano state appena 2.

A sottolineare il tutto è il Prefetto di Ferrara Michele Campanaro, che martedì 17 novembre ha tenuto una riunione in videoconferenza del Comitato provinciale dell’ordine e la sicurezza pubblica per fare un punto di situazione sulle misure più urgenti di contrasto all’emergenza epidemiologica da Covid-19, dopo il passaggio, da domenica 15 novembre scorso, della Regione Emilia-Romagna in “zona arancione”.

“Sotto il profilo dell’emergenza sanitaria, dalle puntuali relazioni fatte oggi dalle due manager sanitarie” – ha dichiarato Campanaro – “la provincia di Ferrara fotografa una situazione di “SEMAFORO ARANCIONE” che deve essere costantemente seguita con la massima attenzione”.

Il Prefetto plaude ad ogni iniziativa tesa al rafforzamento della capacità recettiva del sistema sanitario territoriale, a cominciare dall’ampliamento, già operativo, sino a 69 posti del Covid-hotel di Ferrara, destinato a pazienti positivi non ricoverati, seguiti da personale USCA, definiti un fiore all’occhiello per la nostra provincia.

In seguito tuttavia all’attività sanzionatoria dell’ultimo fine settimana, che indurrà ad ulteriori controlli per i prossimi giorni, l’invito che giunge dalla Prefettura è quello di una responsabilità condivisa da parte di tutti “perché il virus non fa distinzioni e siamo tutti esposti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *