Omicidio Cento, confessa il presunto assassino

Un cocktail micidiale di alcol e droga potrebbe essere alla base dell’omicidio consumato a Cento nella notte fra la domenica di Pasqua e il Lunedì dell’Angelo. La vittima è un camionista di 46 anni, Marco Paltrinieri, il presunto omicida, reo confesso dopo 14 ore di indagini serrate è un amico, Federico Fantoni, 39 anni, residente a Dosso, una frazione di Sant’Agostino.

L’uomo, un libero professionista nel campo della musica, secondo gli inquirenti, avrebbe inferto sei fendenti nel corpo della vittima che ha trovato la morte sotto un portico di un’abitazione a 250 metri da casa sua.

I particolari della dinamica dell’omicidio li hanno forniti questa mattina i carabinieri coordinati dal sostituto procuratore Filippo di Benedetto.

Paltrinieri, domenica sera organizza una festa a casa sua con altri quattro amici, fra i quali c’è Fantoni. Carne alla griglia e poi tanto alcol, in casa i carabinieri troveranno anche una damigiana di vino. Con l’alcol probabilmente a quel party c’è anche della droga, ma gli inquirenti ancora non lo confermano, sono in corso altre indagini.

Le ore passano e con Paltrinieri rimane solo Fantoni. E’ a quel punto, fra le due e le cinque del mattino, che succede qualcosa e Paltrinieri viene colpito da sei coltellate. La più fatale è quello alla giugulare.

Il corpo senza vita dell’uomo verrà scoperto da un vicino di casa che di mattina presto alla finestra per fumare una sigaretta si accorge che l’uomo era privo di vita. Da lì l’allarme ai carabinieri di Cento che iniziano le indagini con il nucleo investigativo di Ferrara e che portano dritto dritto a Fantoni, trovato di mattina davanti al computer, nella casa dei genitori alla ricerca su internet di notizie sull’accaduto.

Portato in caserma Fantoni prima nega poi di fronte a prove evidenti cede e confessa. Fantoni ora si trova in carcere per un fermo per omicidio volontario.

[flv image=”https://www.telestense.it/wp-content/uploads/2012/04/fantoni-300×225.jpg”]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120410_01.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *