Omicidio Leda Avanzi: una persona in carcere

Una persona domenica è finita in carcere per l’omicidio di Leda Avanzi, la donna di 94 anni, morta venerdì scorso in seguito a una rapina nel suo appartamento di via Bologna.

Massimo riserbo da parte degli inquirenti sull’identità della persona arrestata, ma secondo indiscrezioni non confermate dagli investigatori si tratterebbe di un giovane 22enne straniero, figlio di una ex badante dell’anziana uccisa.
Un ragazzo esperto informatico che dalle prime ricostruzioni degli investigatori al momento dell’aggressione si trovava nella casa della 94enne.

Già nella mattinata del fermo il sospettato sarebbe stato subito interrogato e poi condotto all’Arginone ma solo questa mattina il giudice per le indagini preliminari, Silvia Marini ha convalidato l’arresto.

Un atto giudiziario che lascia presumere che la persona fermata abbia avuto un ruolo rilevante nella rapina finita poi con l’omicidio della 94enne.

Gli inquirenti intanto in queste ore stanno proseguendo in modo serrato le indagini per fare luce totale su come sarebbero andate le cose nell’appartamento dell’Avanzi. Non è escluso che nelle prossime ore possano scattare altri fermi. Per gli investigatori l’omicidio infatti sarebbe stato consumato da più persone.

I particolari saranno noti solo domani mattina visto che la questura insieme alla procura ha organizzato una conferenza stampa.

Al fermo gli investigatori ci sarebbero arrivati subito dopo i primi interrogatori avvenuti poco tempo dopo l’omicidio.

Gli uomini della squadra mobile fin da subito hanno sentito due persone: la badante di Leda Avanzi, una donna di 58 anni di origine polacca, che secondo quanto avrebbe raccontato ai poliziotti, avrebbe visto i rapinatori aggredire l’anziana che poi è stata ferita in modo letale con un vaso.

Gli uomini della mobile avrebbero poi interrogato il giovane di 22 anni, anche lui di origine polacca. Un ragazzo risultato poi il figlio di una colf che in passato aveva assistito Leda Avanzi ma che conosceva anche l’attuale badante dell’anziana.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=7f5a400e-890c-407b-b768-22179a40265f&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Un pensiero su “Omicidio Leda Avanzi: una persona in carcere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *