Ordinanza “anti-alcol” in vigore da lunedì: ecco i nuovi orari

01 voicer movida postribolo night

Dopo giorni di incontri, ma anche di piccoli scontri e di qualche polemica, è stata firmata l’ordinanza che vieta il consumo di alcol nelle strade e nelle piazze del Gad a partire dalle 21.

Orari più lunghi per i locali del centro storico.

Un’azione di contrasto ai fenomeni delinquenziali, di disturbo della quiete pubblica e di abuso di alcol, in particolare nell’area Gad, nell’ottica di perseguire l’interesse generale dei cittadini. Soprattutto orari prolungati rispetto a una prima bozza per chi ha un locale dentro le mura. E’ l’ordinanza denominata “anti-alcol” firmata mercoledì mattina dal sindaco di Ferrara, Tiziano Tagliani, arrivata dopo la polemica tra i responsabili del Comune e i gestori dei locali del centro storico e dopo un incontro distensivo che ha messo d’accordo tutti.

Da lunedì 6 giugno, nell’area Gad, sarà vietato consumare bevande alcoliche nelle strade, nelle piazze, nei parchi e nelle aree pubbliche dalle ore 21 fino alle ore 6 del mattino.

Orari più lunghi invece per i gestori del resto della città, in particolare per quelli del centro storico, dove il divieto di consumare bevande alcoliche nei luoghi pubblici da lunedì a venerdì partirà dall’una di notte, invece che da mezzanotte come previsto dalla bozza della prima ordinanza, mentre il sabato e la domenica dalle 2. Un’ordinanza che sarà in vigore fino al 30 settembre e che, per l’assessore al Commercio del Comune di Ferrara, Roberto Serra, esprimerebbe fermezza e determinazione nel garantire sicurezza e ordine pubblico.

Matteo Musacci
Matteo Musacci

La Fipe, la Federazione Italiana Pubblici Esercizi di Ascom Confcommercio Ferrara, si dice soddisfatta di un’ordinanza “antialcol” definita “più morbida”. Per Matteo Musacci, presidente provinciale Fipe, “l’ordinanza permetterebbe di articolare in modo razionale le esigenze di prevenzione senza blindare inutilmente un centro storico come quello di Ferrara soprattutto” conclude Musacci, “all’approssimarsi dell’estate”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *