Ordinanza sisma al via

La Regione Emilia-Romagna ha annunciato per domani l’ordinanza post-sismica per il finanziamento dell’80% dei costi di riparazione o ricostruzione degli immobili produttivi, compreso il miglioramento sismico, i macchinari dell’impresa e gli impianti collegati. L’annuncio l’ha dato l’assessore alle Attività produttive, Gian Carlo Muzzarelli, dopo averne parlato con i sindaci della aree colpite e poco prima di sottoporre le proposte alla Federazione degli ordini degli ingegneri. L’assessore ha stimato che, per ottenere il contributo, sono circa 10.000 le aziende che faranno domanda, da presentare dal 29 ottobre in poi, fino al 15 maggio 2013, per lavori da completare entro il 31 dicembre 2015. Verranno finanziate anche, al 50%, sia la ricostituzione delle scorte di magazzino considerate vitali per l’azienda (“si stimano scorte rivitalizzate per 4-500 milioni”), sia la delocalizzazione temporanea delle imprese che intendono rientrare a produrre nelle zone terremotate. “Chi non intende tornare – ha sottolineato Muzzarelli – non avrà nulla: l’obiettivo è aiutare chi vuole restare qui”. Per la ricostruzione delle imprese, ha precisato, “non intendiamo ragionare da assicuratori che se hai perso una 500 di vent’anni ti rimborsano quella e basta, ma da amministratori che puntano al rilancio dell’occupazione e dell’impresa sul territorio: quando riparte, l’azienda deve poter stare al passo sul mercato”.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=f596c0f7-caa7-4917-a36b-cc67ac0f2d2e&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *