Ottobrata con musica, pittura e fotografia domenica 10 ottobre alle 15 negli spazi aperti del MAF, a San Bartolomeo in Bosco

Domenica 10 ottobre, dalle 15, il MAF di San Bartolomeo in Bosco ospiterà un suggestivo programma nei suoi spazi aperti, in parte riproposizione del precedente evento dello scorso 26 settembre, annullato a causa del maltempo. I colori autunnali della ruralità ferrarese faranno risaltare ulteriormente la proposta culturale, oscillante tra pittura, fotografia e musica.

Gian Paolo Borghi e Corrado Pocaterra introdurranno l’appuntamento con la presentazione del catalogo, da essi curato, della mostra di pittura e di incisioni “L’orizzonte visibile. Artisti a confronto”, conclusasi il 30 settembre, più volte illustrata anche sul canale You Tube “Mondo Agricolo Ferrarese”.

Ad Athos Tromboni e Paola Chiorboli spetterà quindi il compito della presentazione della mostra di immagini d’epoca dal titolo “Lavori agricoli e vita rurale a Denore a cavallo fra Ottocento e Novecento”. Le fotografie fanno parte dell’archivio fotografico del giornalista Athos Tromboni, con il riallestimento di Paola Chiorboli. L’iniziativa è realizzata grazie alla collaborazione con la Parrocchia di Denore e la Pro Loco Alto Po di Volano. L’esposizione sarà visitabile sino a domenica 31 ottobre agli orari di apertura del Museo: da martedì a venerdì, 9,00-12,00; domenica dalle 15,00 alle 18,00.

L’incontro proseguirà con il gradito ritorno al MAF della Banda Musicale “Giuseppe Verdi” di Cona, diretta da Roberto Manuzzi. Particolarmente atteso dal pubblico, il concerto sarà incentrato su un repertorio fra tradizione bandistica e nuove proposte innovative.

Per accedere al Museo, sarà obbligatoria la presentazione del Green Pass.

L’iniziativa, come sempre a titolo gratuito, è promossa dal Comune di Ferrara, dal MAF e dall’Associazione omonima. In caso di maltempo, sarà rinviata a data da destinarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *