Ozono nell’aria, sforato il limite anche a Ferrara

Sono stati “già superati, in cinque capoluoghi, i 25 giorni di sforamento concessi per le concentrazioni di ozono nell’aria”: lo denuncia Legambiente Emilia-Romagna, che ha presentato le proposte per l’accordo quadro sulla qualità dell’aria in Regione.

Si tratta di Piacenza, Reggio Emilia, Modena, Bologna e Ferrara. L’associazione ambientalista giudica “indispensabile adottare misure efficaci sia nel breve che nel lungo periodo.

Il problema della qualità dell’aria in Emilia-Romagna e in tutto il bacino padano non si limita alle altissime concentrazioni di Pm10 invernali, che hanno fatto scattare la procedura di infrazione all’Unione europea. Anche in questo torrido luglio la qualità dell’aria preoccupa, non per le polveri sottili ma per le alte concentrazioni di ozono registrate nelle città”.

Le cinque città, spiega Legambiente, “hanno esaurito il ‘bonus’ dei 25 giorni l’anno di superamento del limite di 120 µg/m3 di Ozono sulla media di 8 ore: Piacenza ha registrato 33 giorni di superamento del limite, Reggio Emilia 34, Modena 28, Bologna 35 e Ferrara 32” (Ansa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *