Pagamenti delle imprese, Ferrara penultima in E-R

Le aziende emiliano-romagnole sono le più puntuali d’Italia, nel primo trimestre 2012, nei loro pagamenti. Uno studio condotto da Cribis D&B, società del gruppo Crif specializzata nelle informazioni commerciali alle imprese, ha messo in luce che circa il 54,7% delle imprese (contro il 46,6% nazionale) saldano i loro conti alla scadenza pattuita, con un miglioramento rispetto ai 12 mesi precedenti di oltre il 5% (a fine marzo 2011 il tasso di puntualità in regione era del 49,23%). Bologna, nonostante un ottimo recupero – le imprese virtuose sono il 52,5% contro il 46,38% del marzo 2011 – è al penultimo posto in regione, ma tutte le province emiliano-romagnole si confermano tra le migliori pagatrici in Italia.

In testa alla classifica dei più affidabili ci sono la provincia di Forlì-Cesena (58,6% di imprese puntuali), seguita da Reggio Emilia (57,5%), Rimini (55,8%), Modena (55,6%), Parma (54,7%), Ravenna (54,5%), Ferrara (53,6%). Ultima Piacenza con il 50%. La ricerca ha evidenzia in regione un miglioramento generale, rispetto ad un anno fa, dovuto a una maggiore attenzione delle aziende alla gestione del credito, ma anche a un allungamento dei tempi di pagamento concordati.

Tra i ritardatari, il 41,7% ha tardato di un mese, il 2,2% ha saldato tra i 30-60 giorni, lo 0,8% dopo 60-90 giorni, lo 0,4% dopo 90-120. La percentuale di chi paga oltre i 120 giorni è stata invece dello 0,3% (nel 2011 era dello 0,13)%.

(ANSA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *