Palaspecchi: demolizione esterna dalla prossima settimana

Foto da profilo Facebook, Aldo Modonesi (assessore lavori pubblici Comune Ferrara)

Proseguono a ritmo sostenuto i lavori di sgombero e bonifica di tutta l’area del Palazzo degli Specchi.

Il gigantesco edificio abbandonato destinato a trasformarsi, come si sa, in un complesso residenziale in social housing che porterà il nome “Corti di Medoro”.

Lo conferma l’assessore ai lavori pubblici del comune Aldo Modonesi che aggiunge: la prossima settimana potrebbero già cominciare le opere di demolizione esterna dell’edificio, mentre le demolizioni interne sono già iniziate. Alla fine, del Palaspecchi rimarrà in piedi solamente la struttura portante in cemento armato, tutto il resto verrà ricostruito per ricavare 170 appartamenti che verranno affittati a canoni calmierati.

Una parte dell’edificio, tuttavia, verrà messo al servizio del comune di Ferrara: si tratta di questa palazzina, che originariamente, secondo il progetto risalente agli anni ’80, avrebbe dovuto ospitare un albergo. Sarà invece la sede del comando della Polizia Municipale di Ferrara, ma non solo. Proprio ieri, presso la sede dell’assessorato Lavori Pubblici si è tenuta una riunione finalizzata a mettere a punto il progetto di riqualificazione dell’edificio, con l’obiettivo di affidare i lavori entro la fine di quest’anno.

“L’edificio sarà occupato in parte dal comando della polizia Municipale – spiega l’assessore Modonesi – in parte da uffici comunali di servizio ai cittadini (per esempio un Ufficio Relazioni con il pubblico), in parte da una biblioteca, pensata sul modello della biblioteca Bassani di Barco”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *