Palaspecchi: ultimo l’atto prima della riqualificazione

Ultimo atto formale per la costituzione del Fondo che di fatto sancisce il via libera ai lavori di riqualificazione del Palaspecchi.

Oggi la firma a Roma del protocollo d’intesa che vede insieme Comune di Ferrara, CDP Investimenti Sgr, Intercantieri Vittadello S.p.A., Ferrara 2007 S.p.A. e ACER Ferrara. Grande la soddisfazione per le istituzioni cittadine.

“È fatta! Finalmente abbiamo costituito il Fondo che si occuperà del recupero dell’area del palaspecchi! Dopo troppo tempo e mille difficoltà, grazie all’impegno di tantissime persone. Torniamo da Roma con un futuro per una delle aree più importanti della città.” E’ questo il primo commento, affidato ai social, dell’assessore all’urbanistica del comune di Ferrara Roberta Fusari, pochi minuti dopo la firma, avvenuta oggi a Roma, del protocollo di intesa tra il Comune di Ferrara, CDP Investimenti Sgr, Intercantieri Vittadello S.p.A., Ferrara 2007 S.p.A. e ACER Ferrara.

Una sigla che mette la parola fine ad anni di battaglie e rinvii, ma che rappresenta anche un nuovo inizio per il Palazzo costruito a Ferrara alla fine degli anni ‘80 e da oltre 20 anni in un condizioni di degrado. Ora dunque, grazie al Fondo Ferrara Social Housing a cui ogni firmatario partecipa con una quota, e che sarà gestito da InvestiRE SGR S.p.A, potranno partire gli interventi di recupero. Il progetto prevede il riutilizzo di immobili esistenti, attraverso il recupero e la ristrutturazione degli edifici, mai utilizzati e degradati, con l’obiettivo di realizzare circa 265 alloggi sociali su una superficie commerciale di circa 26.150 mq.

Con questa operazione il Comune di Ferrara ha anche acquisito l’edificio destinato ad accogliere la nuova sede della Delegazione Comunale e della Polizia Municipale oltre alle risorse (circa 4 milioni di euro) necessarie per la ristrutturazione.

Dunque dopo la firma oggi, che ha registrato la soddisfazione delle istituzioni locali, partirà il recupero del complesso immobiliare che farà affidamento sull’attività di Intercantieri Vittadello, poi la gestione degli alloggi sociali con il supporto attivo di ACER Ferrara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *