Palio Ferrara, presidente cercasi

palio presidente cercasiAAA. Presidente cercasi. E’ il cartello che espone, in questi giorni, il Palio di Ferrara, in attesa del prossimo 18 gennaio, quando i responsabili delle otto Contrade e della Corte Ducale, voteranno, unitamente ai soci fondatori, per eleggere chi dovrà gestire le sorti di una tra le più importanti realtà associative, culturali e di spettacolo che vanta il territorio, per il prossimo triennio.

Dopo l’addio di Vainer Merighi, sordo alle lusinghe dei tanti che gli avevano chiesto di rimanere e deciso a lasciare soprattutto per gli impegni di lavoro sempre più pressanti, ma anche a causa di una stanchezza quasi fisiologica, dopo il lungo e fruttuoso periodo di presidenza, le Contrade e la Corte Ducale, stanno bussando a diverse porte per capire come sostituirlo.

Sfumata l’ipotesi di Girolamo Calò, il presidente della Circoscrizione 1, sono tornati in ballo due nomi che di palio se ne intendono abbondantemente, Gabriele Mantovani, presidente del Rione Santo Spirito e Marco Zanella, per anni esponente di spicco del Rione San Benedetto. Per entrambi il problema nasce ovviamente dall’appartenenza ad una Contrada, situazione che porterebbe certamente ad una serie di voti incrociati, tali da renderne improbabile l’elezione. C’è poi anche il dubbio sulla loro forza nella gestione dei rapporti con le diverse espressioni del territorio.

Si ha notizia anche dei contatti avuti, da parte di alcune contrade, con Florio Ghinelli, Presidente Provinciale Avis e con tutta un’altra serie di incarichi che, di fatto, gli impedirebbero di essere quel presidente a tempo pieno, che ormai è diventato assolutamente necessario per le tante problematiche che oggi il Palio deve affrontare. Scontato dunque il “no grazie” dell’ex primario di infettivologia del Sant’Anna.

Un altro no, sia pure molto a malincuore, è arrivato anche dall’assessore alla pianificazione territoriale e urbanistica della Provincia di Ferrara, Patrizia Bianchini.

“Mi ha fatto molto piacere che qualcuno abbia pensato a me per la presidenza dell’Ente Palio – dice – ma il mio incarico in provincia,

mi assorbe molto. Conosco bene la manifestazione, so quanto è importante per la città sotto diversi aspetti, da quello associativo a quello turistico e culturale, ma capisco anche che non riuscirei a dare quel contributo di idee, progetti e impegno, che sono abituata a mettere negli incarichi che mi vengono assegnati”.

E intanto il 18 gennaio è sempre più vicino.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=272782f1-d6ac-40b7-aec1-b7aa2ecce5c2&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *