Palio, l’Omaggio al Duca di San Giovanni

omaggio_duca_1

Emozioni e colori nell’omaggio al Duca offerto, nel consueto e suggestivo scenario del cortile del Castello Estense, dal Borgo rossoblu di San Giovanni.

Dopo l’ingresso della Contrada e quello della Corte Ducale, il primo atto della cerimonia ha visto protagonisti gli sbandieratori, salutati dal caloroso applauso dei tanti presenti, con molti turisti, felicemente sorpresi dallo spettacolo del Palio. Nel corso dell’omaggio, sono stati presentati i nuovi contradaioli di San Giovanni, da Agata di un anno a Ivan, addirittura otto mesi, e poi Mattia, 4 anni, Alessandro di 11, Giada di 8, Emma di tre e Matteo di otto anni.

Poi, tra danze ed altre esibizioni degli sbandieratori, San Giovanni ha messo in scena un frammento autentico della storia ferrarese, l’uccisione di Tommaso da Tortona, Giudice dei Savi e capo delle finanze estensi che, in qualcfhe modo, rappresenta anche il motivo dell’origine della costruzione del Castello estense. La rappresentazione si è basata, come detto, su fatti storici realmente accaduti, come l’abbattimento della porta di San Michele e lo sterminio delle guardie di corte, da parte del popolo inferocito per le condizioni in cui era costretto a vivere. La rivolta scoppiò davanti al Palazzo Marchesano, con il conseguente linciaggio e trucidazione in piazza del Tortona. La cerimonia in piazza si è comunque conclusa con il popolo in festa.

[flv image=”https://www.telestense.it/img-video/omaggio_duca.jpeg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/280414_sgio.mp4[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *