PALLAMANO: l’esperienza di Stabellini in Nazionale

stabelliniTornato dal lungo stage con la nazionale maggiore il terzino dell’Handball Estense Riccardo Stabellini; 17 giorni tra Natale e Capodanno passati tra l’abruzzo, la puglia e mezza europa per il turno di qualificazione ai mondiali del 2015 che si svolgeranno in Qatar. “Appena ricevuta la notizia di questa seconda convocazione in nazionale maggiore, la gioia è stata grandissima; poi ho realizzato che le mie intenzioni di riposarmi e trascorrere delle vacanze natalizie all’insegna dello svago sarebbero state accantonate. Ma ne è valsa ampiamente la pena.” Come è stata questa tua seconda esperienza? “Esaltante sotto tutti i punti di vista. Al di fuori della pallamano me la sono passata bene nonostante fossi via da casa durante le vacanze natalizie. Questo anche grazie ai miei compagni più esperti che si sono comportati in modo esemplare ed hanno favorito l’inserimento di noi tre under 21 aiutandoci molto ad entrare nel gruppo della nazionale maggiore. Dal punto di vista sportivo è andata molto bene; sono stato utilizzato in tutte le partite ed ho segnato in ogni incontro. Penso di avere dimostrato di meritare la convocazione e soprattutto di essere ulteriormente migliorato.” Hai ricevuto un prestigioso riconoscimento: “E’ vero!” Ma te lo aspettavi? “Assolutamente no. Ci avevano comunicato che sarebbero stati consegnati i premi della FIGH Awards 2013 prima dell’incontro, ma non avrei mai immaginato di ricevere il premio come miglior giovane dell’anno, sono molto contento ed è stata una bellissima soddisfazione per il riconoscimento del lavoro svolto fino ad adesso. Devo ringraziare la SGM perchè mi ha dato l’opportunità di raggiungere questo bel risultato”. Il futuro in azzurro? “Per quanto riguarda le prossime convocazioni se dovessi essere chiamato sarebbe un’altra grande opportunità per farmi conoscere e per mostrare il mio valore. Se invece non dovessero arrivare altre convocazioni sarebbe per me motivo per allenarmi ancora più duramente e cercare di essere nuovamente convocato alla prima occasione possibile”. E adesso ci si rituffa nel campionato: ” Esatto. Sabato sarà di nuovo derby contro i miei ex compagni del Bologna United, sono molto carico e spero di fare bene e di aiutare l’Estense per conquistare tre punti preziosi in ottica salvezza contro un avversario diretto”. E’ un Stabellini stanco ma soddisfatto, sia per la durezza di un lungo ritiro con la nazionale, sia per l’impegno agonistico profuso; ma per un ragazzo di soli 19 anni raccogliere così tanti consensi e di essere eletto miglior giovane del 2013, è una grande iniezione di fiducia per una carriera iniziata alla grande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *