PALLAMANO: SGM IN CRESCITA

pallamanoest

Indicazioni positive dalle ultime amichevoli

Si avvicina l’avvio del campionato per la SGM -20
settembre- e continua a ritmi serrati il periodo di preparazione. Il
fine settimana appena concluso ha visto la formazione biancoazzurra
particolarmente attiva, impegnata su più fronti. Nell’ambito della
festa della pallamano organizzata dal Romagna, l’amichevole di venerdì
ci consegna una troppo brutta SGM per essere vera; l’impaccio in fase
offensiva ha di fatto consegnato un’ampia vittoria ai padroni di casa
che hanno colpito più volte i ferraresi con micidiali contropiede,
incanalando subito la partita nella direzione migliore per gli uomini
di Tassinari. Va detto che l’attacco è il reparto che lo staff tecnico
estense sta curando di meno, ma la serata storta non ammette troppe
scuse. Di Vita ha chiesto l’immediato riscatto al torneo organizzato
dall’Ariosto al Palaboschetto nelle giornate di sabato e domenica
scorsi. Avversari poco comodi ed ostici per complicare ulteriormente
la reazione chiesta dal tecnico toscano. Per ironia della sorte il
calendario del torneo ripropone il neopromosso Dossobuono sul cammino
dei ferraresi, proprio come sette giorni prima in quel di Mezzocorona.
Una sorta di rivincita tra due formazioni giovani dal gioco brioso e
spumeggiante. I veronesi dimostrano sul campo di essere ulteriormente
cresciuti e la partita ne trae indiscusso giovamento; l’equilibrio
regna sovrano per tutti primi trenta minuti, rotto solo ad inizio
ripresa quando la difesa estense con il solito insuperabile Rossi,
mette il sigillo sull’incontro con un break che si rivelerà decisivo.
Domenica mattina Estensi di nuovo in campo con i reggiani del
Casalgrande per un incontro che il tecnico della SGM affronta con le
seconde linee, solitamente meno impiegate. Trovano così importanti
minutaggi i giovanissimi Battaglia, Molinari e Pavanini, peraltro in
un test tutt’altro che facile vista l’indiscussa caratura
dell’avversario. I giovani biancoazzurri combattono gagliardamente ma
la differenza fisica non lascia scampo ed arriva una sconfitta tutto
sommato accettabile. La rivincita è dietro l’angolo, infatti la finale
del pomeriggio riproporrà lo stesso confronto con i reggiani, capaci
di strappare un prezioso pareggio al Dossobuono. Ferrara rispolvera il
sette base, mentre Casalgrande è costretta a rinunciare a parecchi
effettivi. Si ferma per infortunio Piccinini per una brutta storta
alla caviglia e per impegni di lavoro alcuni atleti sono costretti ad
anticipare il rientro. I biancorossi vendono cara la pelle nonostante
le difficoltà, sostenuti dall’esperto e sempre bravo Baschieri, così
la prima frazione di gioco si chiude sui binari della sostanziale
parità. Ancora una volta ad inizio ripresa arriva il sigillo della SGM
che distacca in maniera definitiva gli avversari, comprensibilmente
provati per il grande sforzo profuso.
Per il gruppo di coach Di Vita si può parlare di un altro fine
settimana più che positivo, non solo in termini di risultati -comunque
buoni- ma soprattutto per la crescita del collettivo e dell’amalgama
tra i giocatori. Da qui all’inizio del campionato per la SGM si
prospetta esclusivamente un lavoro tattico a porte chiuse, per
preparare al meglio un esordio che si preannuncia difficile e
delicato, dato che al Palaboschetto arriverà proprio il Romagna con il
suo immancabile numeroso e caloroso gruppo di sostenitori al seguito.
Stasera la vetrina ufficiale di tutto il movimento della presidente
Ziosi, che nell’ormai tradizionale sede del Pub Lady Hawke di via
Comacchio presenterà tutto il settore unitamente al nuovo direttivo
societario fresco di nomina alle autorità ed alla stampa, amici e
simpatizzanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.