Paolo Franceschini porta in scena uno show ad impatto zero

“M’illumino di meno” è un’iniziativa simbolica, finalizzata alla sensibilizzazione al risparmio energetico lanciata nel 2005 dalla trasmissione radiofonica Caterpillar di Rai Radio 2. Ogni anno, tutte le città che aderiscono decidono di ridurre per qualche ora il consumo di energia elettrica.

Ferrara, nella giornata di venerdì 1 marzo, ha parzialmente spento l’illuminazione di alcuni monumenti, ma l’edizione 2019 è stata animata anche da uno spettacolo tenuto da Paolo Franceschini al teatro Ferrara Off. Unendo la sua passione per la comicità e per il ciclismo, è stato proposto al pubblico l’originale show “Non è mai troppo tardi”, un monologo dove viene evidenziato come ognuno di noi possa fare la propria parte, nel contribuire al risparmio energico.

Durante lo spettacolo, Paolo dialoga virtualmente con la propria bicicletta, una sorta di compagna di vita che lo ha accompagnato ormai in mezzo mondo. Un amore, quello per la bicicletta, nato già in età adulta. Da lì il titolo “Non è mai troppo tardi”, riferito alla possibilità di cambiare qualcosa del nostro percorso, in qualsiasi momento della vita, anche relativamente al rapporto con l’ambiente.

Originale sin dall’inizio lo spettacolo che, in rispetto al risparmio energetico, si è svolto quasi completamente al buio, con illuminazioni generate da torce, candele e dinamo di biciclette. A contribuire alla prima di questo show che diventerà itinerante e che ha fatto divertire e riflettere, le società Lumi e Witoor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *