Ecco i parcheggi del baluardo di San Lorenzo

Conclusi i lavori di recupero strutturale e restauro realizzati dal Comune di Ferrara nei mesi scorsi, oggi è stato inaugurato il parcheggio situato sul baluardo di San Lorenzo. “E’ stata una corsa contro il tempo, dice il Sindaco di Ferrara, Tiziano Tagliani, per ridurre al massimo i disagi dei cittadini e delle attività commerciali”. Per l’architetto Natascia Frasson dirigente del Servizio comunale Beni Monumentali, la messa in sicurezza e il restyling del baluardo restituiscono alla città un’area importante, di cui si era sentita la mancanza sia per i parcheggi sia per la collocazione del mercato del lunedì.

Conclusi i lavori di recupero strutturale e restauro realizzati dal Comune di Ferrara nei mesi scorsi, oggi è stato inaugurato il parcheggio situato sul baluardo di San Lorenzo. “E’ stata una corsa contro il tempo, dice il Sindaco di Ferrara, Tiziano Tagliani, per ridurre al massimo i disagi dei cittadini e delle attività commerciali”. Per l’architetto Natascia Frasson dirigente del Servizio comunale Beni Monumentali, la messa in sicurezza e il restyling del baluardo restituiscono alla città un’area importante, di cui si era sentita la mancanza sia per i parcheggi sia per la collocazione del mercato del lunedì.

Dalla Scheda a cura Ass. Lavori Pubblici Comune di Ferrara www.cronacacomune.fe.it

Obiettivi dell’intervento – Nell’ambito della programmazione Por Fesr 2014 – 2020 Asse 5 – Valorizzazione delle risorse artistiche, culturali e ambientali, la Regione Emilia Romagna ha approvato il bando per progetti di qualificazione dei beni ambientali e culturali.All’interno dell’Asse 5, il Comune di Ferrara ha partecipato con l’intervento denominato “La Grande Cornice Verde”, con un progetto che consiste nel recupero di alcuni spazi collocati nella zona sud della città all’interno delle antiche Mura, uno di questi spazi è il Baluardo di San Lorenzo.Il Progetto iniziale per il restauro delle Mura, (finanziato con fondi FIO ’86 e ’91) non prevedeva lo scavo del Terrapieno di riempimento del Baluardo di San Lorenzo fino alla riscoperta della “Piazza Bassa”, (sul lato città interno alle mura) che serviva al rifornimento munizioni delle “cannoniere basse” per il fuoco radente la muratura sia in direzione di Porta Paola che del Baluardo di San Pietro. Infatti fu ritenuta ormai storicizzata le destinazione del terrapieno a piazzale, per lo svolgimento già dal secolo scorso del Mercato Bestiame e a tutt’oggi è mantenuta la destinazione a mercato settimanale e parcheggio auto.Pertanto, l’intervento di restauro ha riguardato solamente il paramento murario sul vallo con la chiusura delle aperture chiamate “camattoni” che consentivano di sfruttare le cavernosità ricavate nel terrapieno tra i contrafforti murari.

L’intervento di consolidamento strutturale proposto vuole concludere la messa in sicurezza del paramento esterno del Baluardo già iniziata nel mese di luglio 2011. In tale periodo furono infatti predisposti dei sistemi di puntelli posizionati all’esterno delle mura di San Lorenzo, dopo le deformazioni in evoluzione di una sua porzione di paramento. Le indagini volte all’individuazione delle cause dell’innescarsi di tale fenomeno deformativo proseguirono con uno sbancamento del terreno al lato parcheggio e a ridosso delle Mura, piuttosto superficiale.Questo scavo permise di ridurre sensibilmente le spinte attive trasmesse dal terreno alle pareti e mise in evidenza la presenza di diffusi manufatti in muratura piena e di tessitura piuttosto disordinata, posti proprio a ridosso della zona di muratura fortemente lesionata.Durante i lavori di scavo, furono rinvenuti preoccupanti quadri fessurativi delle murature di controvento del Baluardo relazionate ad importanti cedimenti fondali di un grosso setto murario collocato in direzione parallela al paramento esterno delle Mura.

 

One thought on “Ecco i parcheggi del baluardo di San Lorenzo

  • 09/02/2019 in 23:09
    Permalink

    Ottimo lavoro bravo Sindaco Tiziano Tagliani

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *