Parco unico del Delta del Po: le opportunità – VIDEO

Si avvicina la discussione in Senato per la realizzazione del Parco Unico del Delta del Po, dopo il “sì” ottenuto alla Camera.

Per spiegare le opportunità che darà al territorio, si è tenuto questa mattina il primo incontro con la cittadinanza alla presenza di deputati e consiglieri regionali.

 

 

Quali sono le opportunità che un parco unico che unisca il Delta del Po può offrire al territorio e al turismo?

L’argomento è stato al centro di un dibattito pubblico tenutosi a Codigoro alla presenza, tra gli altri, dei deputati Enrico Borghi e Alessandro Bratti, rispettivamente relatore della nuova Legge di Riforma sui Parchi e Presidente della Commissione Ecomafie, della consigliera regionale Marcella Zappaterra, delegata regionale Mab Unesco, introdotti dal sindaco di Codigoro Sabina Alice Zanardi. Un incontro molto partecipato, tra cittadini, associazioni e sindaci del Parco del Delta, dove sono state spiegate le scelte di un parco interregionale piuttosto che nazionale, di tempistiche di realizzazione, nonchè dei vantaggi che un parco unico dalle dimensioni così importanti – e che ha ottenuto il prestigioso riconoscimento MAB Unesco – può portare alle aree interessate.

Agevolare le imprese che operano sul Delta, tutelando al tempo stesso il territorio: è uno degli obiettivi a cui sta lavorando la Commissione d’inchiesta sulla attività connesse al ciclo dei rifiuti, presieduta dall’on. Bratti.

L’incontro di Codigoro è stato il primo di una serie di appuntamenti con la cittadinanza, che riprenderanno a settembre in altre località interessate. Intanto, dopo il “sì” ottenuto alla Camera dei Deputati del Parco Unico Veneto-Emilia Romagna, si attende il passaggio al Senato che dovrebbe sancirne la nascita ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *