Paura in ospedale, paziente aggredisce con le forbici un infermiere. Aveva appena subito un intervento al cervello

foto archivio
foto archivio

Un infermiere del reparto di Neurochirurgia dell’ospedale Sant’Anna di Ferrara è stato aggredito e colpito con una forbice da un paziente: è successo alle prime ore di oggi, attorno alle 4, e da quanto si apprende da fonti sanitarie, l’infermiere aggredito non sarebbe in condizioni gravi. I testimoni e gli altri pazienti raccontano di una scena da film dell’orrore. Al momento sono in corso accertamenti da parte del Posto di polizia dell’ospedale che ha già segnalato il fatto in questura e alla procura, al magistrato di turno.

L’aggressore è un paziente operato, ieri, per un tumore al cervello, con un post-operatorio che non ha registrato problemi. Al momento è stato trasferito nel reparto di psichiatria di Diagnosi e cura sotto il controllo-tutela dei poliziotti della questura: al momento non sono stati adottati provvedimenti nei suoi confronti viste le condizioni psichiche anche dovute a conseguenze postoperatorie e di incapacità di controllo. L’infermiere è stato colpito alle spalle, dal paziente che è uscito dalla propria camera armato delle forbici che ha colpito tra le due scapole il sanitario: per fortuna l’infermiere ha riportato solo ferite superficiali lacero-contuse che sono state giudicate guaribili in 15 giorni. Al momento gli accertamenti si stanno svolgendo con l’ipotesi di reato di lesioni aggravate dall’uso dell’arma e non altre ipotesi più gravi, visto il contesto e, ribadiscono gli inquirenti, lo stato psichico dell’aggressore . 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *