PDL: “Sul turismo fare di più”

Nel turismo bisogna usare meno euro e più neuroni. E’ questo lo slogan provocatorio del Popolo delle Libertà nei confronti della Provincia di Ferrara.

Il Pdl infatti propone di mettere in campo più idee, soprattutto in tempo di crisi quando i fondi da dedicare al turismo scarseggiano. Secondo i dati snocciolati dal capogruppo Pdl Luciano Tancini, i lidi di Comacchio registrano meno turisti delle località “cugine” della Romagna.

Nel 2011 sono stati 4 milioni e 800 mila le presenze sul litorale comacchiese, mentre a Ravenna e a Cesena ad esempio si sono registrate rispettivamente 6 milioni di persone. Ma oltre ad avere meno villeggianti, questi non conoscono il territorio attorno come la città d’arte di Ferrara e le bellezze della provincia.

“A Comacchio mancano le infrastrutture, come autostrade e treni”. A dirlo l’ex sindaco della città lagunare Paolo Carli, che punta il dito contro la mancanza di hotel e di servizi ai lidi, dove ci sono solo seconde case.

Il Pdl presenterà un ordine del giorno al prossimo consiglio provinciale, nel quale proporrà alcune azioni concrete come l’incremento della promozione del territorio all’estero e la creazione di un canale Youtube di Ferrara.

[flv]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120404_11.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *