Per il D.G. Gazzoli la vera anima della Spal si vedrà nella prossima stagione

Lavori in corso nella società di Joe Tacopina, in attesa della conclusione del campionato, il cui esito potrebbe avere un peso determinante per i programmi già approntati.

Dopo un lungo periodo, la dirigenza della società biancoazzurra è tornata a far luce sulla situazione al suo interno. Lo ha fatto attraverso la voce di Andrea Gazzoli. Il D.G. ha tenuto sottolineare che la macchina organizzativa della società ha sempre marciato a pieno ritmo. Disegnate le strategie per un futuro ambizioso, come vuole il presidente Joe Tacopina, che cerca di infondere, come suo costume, sempre grande ottimismo, anche nei momenti più difficili. Nell’immediato si sta operando per riportare la Spal tra la gente. Un aspetto venuto meno in questi anni, con le varie iniziative bloccate dalle normative anticovid. Proprio la pandemia ha comportato mancati introiti per circa sei milioni di euro. Una situazione che ha contribuito ad appesantire il disavanzo di bilancio che, nell’ultimo anno è risultato molto più elevato rispetto a quelli precedenti. Una stagione, quella che sta per terminare, che all’interno della società viene considerata di transizione, ma in cui sono state gettate le basi per far emerge nella prossima annata sportiva la vera anima della Spal targata Joe Tacopina, sempre presente, seppur non fisicamente e in grado di sostenere gli impegni finanziari, anche grazie all’apporto di soci che, come verificatosi nelle sue precedenti esperienze alla guida di società calcistiche, non è detto vengano allo scoperto. Nel corso del lungo scambio di idee è stato assicurato anche l’impegno per la crescita del settore giovanile, con l’aumento dei posti per ospitare i ragazzi non residenti in città, nelle foresterie, l’organizzazione della tournée estiva, della durata di una decina di giorni nello stato di New York e lo studio per il rifacimento della tribuna, così da completare, tra qualche anno, il rinnovo di tutti i settori riservati al pubblico dello stadio Paolo Mazza.  E’ emerso anche un moderato ottimismo per la conclusione del campionato, in vista della quale è stata predisposta la riduzione a cinque euro del costo del biglietto per la gradinata e le due curve, in occasione della gara con il Frosinone. Chiaro anche quanto si confidi nella salvezza. E’ trapelato in merito un minimo di apprensione, tutti coscienti di quanto l’esito finale della stagione potrà avere un peso determinante per il futuro, non solo sportivo, della compagine biancoazzurra.

Intervista Andrea Gazzoli(Direttore Generale Spal)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.