Percorsi nella musica devozionale del Seicento italiano

Lo spunto per questo nuovo ciclo di appuntamenti di approfondimento musicale, in collaborazione con l’Associazione Culturale Bal’danza, è stato l’arrivo in Pinacoteca della tela di Carlo Bononi “San Bruno in preghiera con altri monaci certosini”, proveniente dai depositi della Pinacoteca di Brera. L’arrivo della tela, dipinta dal maestro ferrarese per la Chiesa di San Cristoforo alla Certosa nel 1624 e successivamente esposta a Milano dal 1808, si inserisce all’interno di un progetto voluto e promosso dal Ministero della Cultura dal titolo “100 opere tornano a casa”, con il quale si riportano nei territori di provenienza per le quali erano state concepite, cento opere custodite nei depositi di 14 musei italiani.

L’opera di Carlo Bononi, che ritrae il fondatore dell’Ordine dei Certosini in preghiera, immerso in un paesaggio naturale, ci ha suggerito una riflessione sulla musica sacra del Seicento: dal madrigale spirituale all’oratorio musicale e alla musica strumentale e vocale nei monasteri femminili, centro propulsivo di una produzione che ha dato frutti di grande rilevanza artistica.

Sarà nuovamente Nicola Badolato, musicologo esperto di musica antica e barocca, professore di Musicologia e Storia della Musica all’Università di Bologna, a condurci per mano in quell’articolato mondo che si muove dagli esiti estremi del madrigale di sapore cinquecentesco sino ad arrivare alla produzione musicale monastica in un secolo ricco e contrastato come il Seicento.

I laboratori si terranno nel Salone d’Onore alle ore 17.00:

Sabato 19 marzo

Una polifonia d’affetti: il madrigale spirituale”

Sabato 9 aprile

Drammatizzare il sacro: l’oratorio musicale a Ferrara nel Seicento”

Sabato 30 aprile

Sacri concerti e musica liturgica tra voci e strumenti”

Ai laboratori si accede con il biglietto di ingresso alla Pinacoteca, la certificazione verde rafforzata e la mascherina FFP2.

Info e prenotazioni: 0532 205844.

Il progetto si realizza in collaborazione con l’Associazione Culturale Bal’danza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.