Perde alla slot machine, la trascina fuori dalla sala giochi

Due persone sono state arrestate dai carabinieri di Porto Garibaldi, nel giro di poche ore.

Di furto aggravato deve rispondere un albanese di 34 anni, incensurato che, in una sala giochi, dopo aver perso lo stipendio giocando ad una slot machine, ha pensato bene di portarsela a casa per recuperare i propri soldi nonostante il tentativo di un dipendente, di farlo ragionare perché lasciasse la macchinetta.

Quando i militari sono arrivati nei pressi dell’abitazione dell’albanese, l’uomo stava ancora cercando di scassinare la slot machine che è stata restituita al legittimo proprietario, mentre lui è finito in carcere.

Il secondo arresto ieri in tarda mattinata, quando i carabinieri del Nor di Comacchio ed i colleghi della stazione di Porto Garibaldi, hanno notato unb uoimo che innaffiava una pianta di marjiuana, all’interno di un boschetto tra l’Acciaoli e la Statale Romea.

Nella sua abitazione, i militari hanno recuperato anche 100 grammi di hashish, qualche grammo di marjiuana ed un bilancino di precisione.

E’ stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *