Pasqua, gli auguri dell’Arcivescovo: “Coraggio e solidarietà” – VIDEO

Un messaggio di speranza, in questo periodo pasquale, a tutti i ferraresi.

E’ quello dell’Arcivescovo di Ferrara e Comacchio, monsignor Gian Carlo Perego, che questa mattina ha presentato anche le Celebrazioni per il V Centenario della Consacrazione e Dedicazione della Basilica di Santa Maria in Vado.

 

 
Sabato sera, nel telegironale delle 19.30, manderemo in onda una parte degli auguri pasquali dell’Arcivescovo Perego alla città, mentre la versione integrale sarà trasmessa su Telestense il giorno di Pasqua, primo aprile, alle ore 12.

La prima Pasqua che l’Arcivescovo di Ferrara e Comacchio, monsignor Gian Carlo Perego, vive nella città estense, è accompagnata da forti emozioni. A dirlo proprio l’Arcivescovo insediato a inizio giugno dell’anno scorso: monsignor Perego ricorda che “la Pasqua dà sempre segni”, di vita e di morte, “e così è anche nella Diocesi ferraese, dove forte è la denatalità, ad esempio”.

Uno spopolamento che tocca Ferrara e la provincia sul quale gravano altre situazioni come la chiusura delle aziende e dell scuole, e proprio da questo segnale negativo parte il messaggio pasquale dell’Arcivescovo, che d’altro canto vuole infondere speranza e sottolineare il “coraggio dei nostri sacerdoti”. Ovvero la promozione dell’aggregazione anche davanti alle difficoltà.

Monsignor Perego, in questa fase, invoca anche “l’aiuto della politica” ma sostiene che la Chiesa è all’altezza di percepire questi cambiamenti sociali. Anche le parrocchie sono in difficoltà, spesso anche economiche come il pagamento delle bollette, ma per l’Arcivescovo le parrocchie ferraresi sono connesse tra di loro e si danno una mano. E proprio questa caratteristica tutta ferrarese della solidarietà ha colpito monsignor Perego nei suoi primi dieci mesi nella città estense.

“Mettersi insieme, tra famiglie soprattutto, che ad esempio lottano spontaneamente insieme per salvare una scuola”. Queste le parole dell’Arcivescovo il quale ha sottolineato la capacità dei ferraresi di fare condivisione per un obiettivo comune.

In occasione degli auguri pasquali alla stampa locale e alla città, è stato presentato il programma delle Celebrazioni per il 500esimo anniversario della Consacrazione e Dedicazione della Basilica di Santa Maria in Vado di Ferrara, sede del miracolo eucaristico nel 1171. Il 18 aprile, quinto secolo dalla dedicazione dell’altare, alle ore 09.30 l’aggiornamento del clero vedrà la presenza di Mons. Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo Metropolita di Bologna, che parlerà sul tema “Chiesa ed Eucarestia”.

Il 6 maggio, invece, alle ore 10.30 vi sarà il Solenne Pontificale presieduto da Mons. Daniele Libanori, vescovo ausiliare di Roma e originario del ferrarese. Data non a caso perché il 6 maggio ricorre anche il primo anniversario dell’ordinazione episcopale di Mons. Perego. Infine, il 31 maggio alle ore 18, in occasione della solennità del Corpus Domini, la S. Messa nella Cattedrale cittadina sarà presieduta dal Card. Gualtiero Bassetti, Presidente della CEI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *