Droga e sicurezza, operazione “Periferie Sicure” anche ai lidi di Comacchio

 

Continua senza sosta l’operazione “Periferie Sicure” voluta dal Ministero dell’Interno, nell’area G.A.D. (Grattacielo, Arianuova, Doro), in via Carlo Mayr e in via San Romano, e che da domani si sposterà anche sui lidi di Comacchio, dove proseguirà fino a sabato 2 settembre.

A Ferrara, però ieri sera, i militari hanno arrestato in in flagranza di reato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, E.P., 30enne di origine nigeriano e senza fissa dimora, che con sé aveva tre grammi di eroina e uno di cocaina suddivisi in dieci dosi occultate nelle tasche dei pantaloni. Arrestato e portato nella camera di sicurezza della caserma, è in attesa del giudizio direttissimo fissato per domani mattina.

gad carabinieriMa l’operazione “Periferie Sicure” prevede anche il controllo degli esercizi commerciali nelle aree a rischio. I carabinieri della Compagnia di Ferrara, insieme alla “C.I.O.” (Compagnia di Intervento Operativo) del 3° Reggimento Lombardia, ai N.A.S. (Nucleo Antisofisticazione e Sanità) di Bologna e il N.I.L. (Nucleo Ispettorato del Lavoro) di Ferrara, hanno controllato il “Ferrara Market” in viale IV Novembre.

Multa salatissima per l’uomo di origine cinese e residente d Ferrara, il quale dovrà pagare una sanzione da quasi 12 mila e 400 euro per la mancata autorizzazione all’installazione delle telecamere e la violazione della protezione dei dati personali: sequestrate anche numerose confezioni di cosmetici, farmaci e parafarmaci non conformi ai regolamenti comunitari. I militari hanno trovato anche un grammo di marijuana e tre grammi di hashish incastrati tra le radici degli alberi presenti siti in via Rampari di San Paolo.

La droga nascosta tra le radici

droga
Droga tra le radici degli alberi

– Martedì 29 agosto ore 17 – Operazione “Periferie sicure”, carabinieri controllano Gad ma anche il centro

carabinieri grattacieloContinua l’operazione “Periferie sicure”, progetto ideato dal Ministero dell’Interno.

A Ferrara il Gad è l’area maggiormente controllata: trovata droga nascosta al grattacielo.

Zona G.A.D., Grattacielo, Arianuova, Doro, via Carlo Mayr, via San Romano e via Darsena.

Qui sono concentrati gli sforzi dei carabinieri che fino a sabato prossimo, 2 settembre, come la Polizia di Stato, saranno impegnati nell’operazione “Periferie sicure”, progetto voluto dal Ministero dell’Interno e in atto anche a Ferrara. Obiettivo contrastare l’illegalità diffusa nelle zone delle città dove avviene lo spaccio di sostanze stupefacenti, ma anche contro gli abusivismi commerciali.

Infatti i militari, tra lunedì e martedì mattina, hanno multato due titolari di origine straniera, pakistana e bengalese, di altrettanti negozi di alimentari, uno in via San Giacomo e l’altro in via Carlo Mayr. Duemila euro di sanzione amministrativa a testa per irregolarità con alcune autorizzazioni.

droga marijuanaI carabinieri, però, durante i controlli di “Periferie sicure”, hanno trovato persino 70 grammi di marijuana nascosti in un’intercapedine della tromba delle scale della torre b del grattacielo. 50 gli extracomunitari controllati dai carabinieri della compagnia di Ferrara con il supporto del N.A.S. di Bologna e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Ferrara.

Presenti in queste aree anche la C.I.O da Milano, la Compagnia di Intervento Operativo che sta supportando l’Arma estense in questa operazione estesa e della durata di una settimana voluta dal Ministero.

carabinieri al gad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *