PERUGIA – SPAL: 0 – 0(video intervista Semplici). Salamon al Frosinone

Ultimo test prima della Coppa, tanta noia e pochi spunti per il tecnico, che concede spazio a molti paratitolari


Intervista Leonardo Semplici

PERUGIA – SPAL: 0 – 0

PERUGIA(3-5-2): Leali; Belmonte(17’st Pietrangeli), Sgarbi, Felicioli(30’st Konate); Mazzocchi, Moscati, Bianco(15’st Dragomir), Terrani, Kouan; Bianchimano(39’st Orlandi), Vido(22’st Ranocchia). All. Nesta
SPAL(3-5-2): Gomis; Cionek, Djourou(22’st Cremonesi), Vaisanen; Dickmann(32’st Lazzari), Everton(32’st Schiattarella), Viviani(22’st Esposito), Kurtic, Costa(26’st Fares); Antenucci(22’st Petagna), Moncini(32’st Paloschi). All. Semplici
Arbitro: Volpi di Arezzo
Non c’è Salamon nella distinta, per cui si può dare conferma del suo trasferimento al Frosinone, ufficializzato con la formula del prestito. In casa Perugia smentito interesse per Cremonesi e ritenuto difficilissimo arrivare a Floccari. In curva ospiti tredici tifosi della Spal. La pioggia caduta in abbondanza nel pomeriggio rende precario l’equilibrio dei giocator,i in difficoltà nella gestione della palla e nella costruzione della manovra. Fino al 15’ portieri inoperosi, anche se Costa e Kurtic, ben liberato al limite da una verticalizzazione di Viviani, hanno sprecato due opportunità per sbloccare il risultato. Fino alkl’intervallo, un solo brivido, provocato da un’incomprensione tra Vaisanen e Gomis, che davano via libera a Vido, sul quale metteva, in disperato recupero, la classica “pezza” lo stesso finlandese.  Così dopo 45’ trascorsi nella noia, con le due squadre che hanno interpretato la gara come un allenamento, si va al riposo sullo 0 a 0, con ben pochi spunti anche per Semplici, se non la determinazione, a volte anche eccessiva, almeno per un’amichevole, di Everton ed il buon stato di forma di Antenucci.
La ripresa inizia senza cambi.
Perugia vicino al gol al 3’: cross dalla destra di Vido, colpo di testa di Bianchimano, che si stampa sull’esterno del primo palo. La Spal prova a fare la partita, ma fatica a proporsi con pericolosità dalle parti dell’area perugina, facendo registrare unicamente un prolungato, quanto sterile, possesso palla. Al 20’ Gomis salva il pareggio. Distrazione dei suoi compagni di reparto che,su rimessa laterale, si perdono Bianchimano, che però non riesce a far altro che calciare sul corpo del portiere spallino, che gli si oppone con una coraggiosa, quanto efficace, uscita a terra. Fino al 90’, cambi a parte, solo noia. Finisce 0 a 0, per la prima volta la Spal non subisce gol, in questo precampionato. Resta confermata la necessità di completare la rosa. L’ideale sarebbe inserire in organico un difensore, possibilmente mancino, un regista ed una mezz’ala.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *