PESCA: il 22 marzo l’apertura dell’attività provinciale Pesca al Colpo

Prime gare nel Po di Volano a Medelana

Finita con la disputa del Campionato Provinciale a coppie l’attività rivolta alla pesca alla trota in lago, l’attenzione dell’agonismo ferrarese si sposta su quella che è l’attività di pesca al colpo in acque interne, il Comitato di Settore Provinciale ha praticamente finito la stesura di date e regolamenti per tutta l’attività provinciale 2020, adesso si attende l’apertura ufficiale dell’annata agonistica provinciale prevista per il giorno 22 Marzo sul campo di gara del Po di Volano a Medelana. La deludente annata 2019 del campo di gara del Circondariale ha allontanato quelli che sono gli eventi e le manifestazioni più importanti che la FIPSAS a livello nazionale organizza dal campo di gara di Ostellato, lasciando solo quattro date da segnare sul calendario e precisamente il 5 Luglio, il 26 Luglio, 27 Settembre e il 31 Ottobre. Questo 2020 vedrà sicuramente all’opera tutte le realtà interessate e preposte a quello che è il campo di gara più famoso d’Italia e forse anche del mondo per proseguire con quanto concordato lo scorso Novembre e più precisamente il Comune di Ostellato ha deciso di attivare una convenzione per un servizio di vigilanza al Circondariale con le GEV ,per tutelare al meglio il patrimonio ittico ancora presente nel canale nonostante i tanti prelievi fatti dai bracconieri in questi ultimi anni, di attivare inoltre con Unife un servizio di monitoraggio tempestivo delle acque, potendo contare sul servizio che le GEV possono fornire, sia nei momenti di scarsa pescosità, ma anche nei momenti di maggiore resa per poter fare delle comparazioni. La Sezione Fipsas di Ferrara, proprio per rendere le valutazioni il più possibile fedeli, organizzerà prima dell’inizio dell’annata agonistica una gara di prova con i propri tesserati dove Unife potrà campionare il campo di gara, durante la manifestazione, quindi prendere atto di valori dati da tutto quello che viene fatto prima e durante una gara di pesca sportiva. I dati che verranno rilevati nelle singole sperimentazioni saranno ovviamente resi pubblici. Per poter svolgere al meglio tutti i lavori, operazioni ed interventi atti a salvaguardare il Canale Circondariale e i suoi pesci, al tavolo che già prevede la presenza del Comune di Ostellato, di Unife, della Fipsas sia a livello Provinciale che Nazionale, le GEV, a questi si andranno ad aggiungere la Polizia Provinciale, Il Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara, lo STACP di Ferrara, l’Amministrazione Provinciale di Ferrara ed ovviamente la Regione Emilia Romagna, nella speranza che il lavoro sinergico di tutte queste realtà possa riportare quanto prima sul Circondariale le più importanti manifestazioni a livello nazionale e perché no anche un altro Campionato del Mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *