PESCA: campo di gara di Ostellato fiore all’occhiello dei Ferraresi

Con il passare degli anni diventato un punto di riferimento anche per le competizioni internazionali

Il campo di gara di Ostellato, un pezzo importante dell’agonismo pescatorio nazionale, in auge praticamente da sempre, in un primo momento per le gare a box di inizio anno, poi nel tempo sede di sempre più importanti manifestazioni sino ad arrivare alla disputa di Campionati del Mondo. Agli inizi il campo di gara era compreso tra Ponte Trava e il Ponte di Ostellato a cui poi si sono aggiunti il tratto del Sud Est ad Anita, il tratto dei Cavalli ed infine il tratto nuovo delle Vallette sede ottimale per la disputa di Campionati del Mondo. Il nome ufficiale è Canale Circondariale Bando Valle Lepri, ma in tutto il mondo è conosciuto come Campo di Gara di Ostellato grazie ai suoi tanti carassi degli esordi ed attualmente grazie alle abramidi, che hanno fatto e stanno facendo la gioia di tutti i pescatori e gli agonisti che hanno la fortuna di frequentare questo anello d’acqua. Negli ormai lontani anni 80 la presenza agonistica su questo campo di gara ha toccato le 80.000/ 100.000 unità, grazie alle tante gare organizzate soprattutto da Fipsas ed anche altre associazioni piscatorie nelle giornate di giovedì, sabato e domenica. In quel periodo è entrato nella storia un Campionato Regionale di pesca all’inglese con oltre 1800 iscritti in una sola giornata, gare di altri tempi che oggi non esistono più per tante ragioni. L’attuale incidenza agonistica sul campo di gara di Ostellato arriva a toccare le 10.000 unità ed è chiaro che quando si parla di agonisti non è conteggiato l’indotto generato da prove infrasettimanali e accompagnatori o semplici spettatori, un indotto sicuramente importante se si considera che Ostellato per flusso turistico è il quarto comune della provincia dopo Ferrara, Cento e Comacchio. Il campo di gara del Circondariale nella sua storia ha ospitato ben 4 eventi mondiali e precisamente il Campionato del Mondo per Club, nell’ormai lontanissimo 1993 organizzato dalla Repubblica di San Marino e vinto dalla Polisportiva Oltrarno Colmic di Firenze, nel 2011 il Campionato del Mondo per Nazioni, massimo evento mondiale della pesca sportiva, organizzato dalla Fipsas, che ha avuto due importantissimi riscontri, il primo sportivo con la vittoria dell’Italia sia a livello di squadra che individuale, ma non meno importante il secondo, il riscontro del pubblico, che nelle due giornate di gare ha toccato le 15.000 presenze. L’anno 2016 ha visto nuovamente la Repubblica di San Marino organizzare il Campionato del Mondo per Club che ha visto trionfare la formazione inglese del Daiwa Dorking, il 2018 ha invece visto la Fipsas organizzare il Campionato del Mondo a tecnica Feeder che ha visto prevalere la Russia. Negli ultimi anni, a causa della sempre più frequente presenza del bracconaggio, il canale ha una resa altalenante, e se ancora riesce ad avere una sufficiente credibilità è grazie al lavoro della Polizia Provinciale che collabora strettamente con gruppi di volontari come Eurocapr Club e UPE per la salvaguardia del nostro patrimonio ittico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *