Pesca: partito il Mondiale per Club – VIDEO

imageNel Circondariale di Ostellato, prima giornata di gara

ha preso il via il 36 Campionato del Mondo per Club di pesca al colpo in acque interne, il campo di gara del Circondariale ad Ostellato, posto all’interno dell’Oasi Vallette, ha retto bene alla pressione dei cinque giorni di prove ufficiali, dove tutte le formazioni hanno dato fondo alle loro conoscenze in modo da poter affrontare al meglio le due gare mondiali. Il primo giorno di prove aveva visto una altissima pescosità con punte che hanno sfiorato i quaranta chilogrammi di pescato per alcuni partecipanti, le giornate di martedì e mercoledì hanno visto una flessione del pescato soprattutto nelle prime ore del mattino per poi tornare a livelli più che accettabili nella tarda mattinata e nel primo pomeriggio.

Giovedì e venerdì hanno visto la resa tornare a valori sopra la media facendo presagire due gare mondiali sicuramente molto incerte. Le formazione che maggiormente sembra abbiano capito il campo di gara di Ostellato sono state quelle dell’Italia, dell’Inghilterra e della Repubblica di San Marino. Girando sulle sponde del canale nei primi momenti dai gara si è potuta notare già una buona resa delle abramidi presenti in forze su questo tratto di campo di gara, non sono mancati alcuni carassi di bella taglia e pesci gatti nostrani e americani, catturato anche qualche siluro che però, da decisione della Commissione Tecnica Internazionale, non potevano entrare nel peso della gara non essendo ritenuti validi. Il campo di gara delle Vallette di Ostellato è stato suddiviso in cinque zone con 28 concorrenti ciascuna, uno per nazione, con due mini settori di 14 concorrenti in gara tra loro. Dopo la prima ora di gara la situazione era abbastanza fluida con nessuna formazione che sembrava prendere il largo sulle altre, il cammino di questa prima giornata di gara è proseguito con sussulti ora in una zona ora nell’altra a fronte di catture di pesci di buona taglia fino al segnale di fine gara al termine delle quattro ore canoniche. Alle ore 14,30 sono iniziate le operazioni di pesatura per poi fornire i dati dei settori alla Commissione della FIPS ED per la stesura delle classifiche. La classifica di questa prima giornata vede al comando l’Inghilterra secondo posto per l’Italia con la lenza Emiliana Tubertini e terzo posto per l’Ungheria, i padroni di casa di San Marino occupano il nono posto.






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *