Pescatore sommerso dai debiti tenta il suicidio

Pescatore tenta il suicidio per debiti. È accaduto a Porto Garibaldi, il pescatore è salito sulla sua barca, ha preso una corda, l’ha annodata attorno all’arco e ha tentato di farla finita. Per fortuna altri pescatori sono riusciti ad intravvedere quanto stava accadendo e sono accorsi per trarlo in salvo.

L’uomo, riferisce l’Ansa, proprietario di un piccolo peschereccio, da mesi non riusciva più a guadagnare il necessario per mantenere la famiglia, pagare il carburante e le bollette, e si è ritrovato sommerso dai debiti. I colleghi, a quanto pare, oltre a salvarlo, hanno anche fatto un colletta e sono riusciti a mettere insieme circa 10mila euro per permettergli di pagare i debiti più urgenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *