Pescatori di Goro: l’accordo

Evitare la moria estiva delle vongole e aiutare le cooperative di pescatori in maggiore difficoltà: è questo l’obiettivo dell’accordo raggiunto questa mattina in Castello estense sulla base di una proposta regionale. Tutto ruota intorno ai problemi di tipo ambientale della sacca di Goro: durante l’estate le vongole più piccole, non ancora sviluppate, che i pescatori chiamano seme, rischiano di morire per mancanza di ossigeno.

Il problema si pone all’interno della sacca; fuori dallo scanno, l’ossigeno invece c’è. Ma non tutte le cooperative hanno accesso alla parte esterna. Da qui la proposta della regione: consentire a tutti di trasferire le vongole più piccole fuori dallo scanno, per scongiurarne la morte per mancanza di ossigeno.

[flv]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120403_02.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *