Petrolchimico: allarme per due boati violenti, ma sono valvole di sicurezza

petrolchimico-panorama-notte

Due boati violentissimi, intorno alle 20 40, provenienti dal petrolchimico, e subito scatta l’allarme: è accaduto ieri sera; i boati, sentiti anche a grande distanza, erano stati provocati dal “disco di rottura” dell’ impianto decimo di Versalis (ex Polimeri Europa), in cui si produce polietilene. In sostanza – ci è stato spiegato – valvole di sicurezza costruite per entrare in azione – e quindi per rompersi – nel momento in cui all’interno dell’impianto si produce una pressione superiore alla norma. Al momento dell’entrata in funzione delle valvole, nell’impianto si trovava gas etilene.

Dopo l’entrata in funzione della valvola, per un minuto circa si è formata una colonna di fumo nero sopra l’impianto, forse prodotta dal gas finito in torcia.

Sul posto, quando è stato lanciato l’allarme, si sono recate diverse squadre dei vigili del fuoco , insieme a polizia, carabinieri, e tecnici Arpa e dell’IFM, il consorzio che gestisce i servizi comuni del petrolchimico. In realtà l’allarme è rientrato piuttosto velocemente senza alcun danno a cose o persone; dopo il fatto. Ora si attendono i risultati di ulteriori accertamenti: non vi sarebbe stata, comunque, immissione in aria di sostanze tossiche o pericolose.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *