Petrolchimico, procede la bonifica dei terreni contaminati

petrolchimico003

Non si registrano superamenti delle soglie di contaminazione sui terreni di proprietà della ditta Versalis – Eni all’interno del petrolchimico.

Quindi, dopo le analisi, le aree verranno restituite ai legittimi proprietari.

Altri terreni della Versalis, invece, sempre all’interno del polo, sono tutt’ora al centro di veri e propri interventi di bonifica, ovvero con la rimozione dei terreni da smaltire e poi bonificare.

E’ quanto emerge da una delle delibere passate in mattinata sul tavolo della foto28mag13_1Giunta comunale di Ferrara.

L’analisi di rischio nei terreni all’interno del petrolchimico fa parte di un percorso iniziato già da tempo e verrà adottato da tutte le imprese insediate nel Polo Chimico.

La delibera stabilisce comunque un piano di monitoraggio per una durata di almeno 5 anni.

Sempre in Comune in mattinata è stato sottoscritto il protocollo che stabilisce le regole per l’accesso alle camere mortuarie di Cona e Ferrara, di Argenta, Copparo, Cento, Comacchio, Lagosanto, Tresigallo, Codigoro e Portomaggiore.

Tra le delibere di Giunta c’è anche la concessione dei locali ex Mof di via Trenti all’Accademia di Scherma Bernardi, ora al palapalestre di Porta Catene.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *