PGF: NOTE POSITIVE ALLA FINAL SIX

Assente Kovtun, da sottolineare la prestazioni di Steven Matteo e Andrea Passini

Si sapeva che sarebbe stata una prova molto difficile quella della Pgf al Palavesuvio di Napoli nella final six del Campionato di serie A1 di ginnastica artistica maschile.
La decisione del campione ucraino Illia Kovtun di non scendere in campo per la contemporanea presenza in gara di un ginnasta russo e la decisione della società estense di non sostituirlo al suo attrezzo preferito (parallele) con un altro ginnasta, rendevano la sfida assolutamente improponibile per la Palestra Ginnastica Ferrara. E così è stato.
Ma comunque, al di là del risultato di squadra, non sono mancate le note positive per la PGF.
Primo a scendere in pedana al corpo libero, il giovanissimo Tommaso Bertarelli (classe 2006) contro il campione del mondo Nicola Bartolini, non si è lasciato prendere dalla emozione nel suo esordio nella massima serie ed ha eseguito un buon esercizio senza grossi errori.
Bene anche Luca Bottarelli, che ha dimostrato la consueta sicurezza, Emiliano Landi, a corto di preparazione ma con una grinta da campione, e Pietro Miserti che ha portato in gara nuove difficoltà nel suo esercizio al corpo libero per testarlo in vista dei prossimi appuntamenti.
Nico Olivieri, alla ultima gara della carriera, pur non essendosi potuto allenare con continuità, ha eseguito con grande generosità una buona prova alla sbarra, appena macchiata da una incertezza finale.
Ma è al volteggio che i ginnasti della PGF hanno dato il meglio.
Ottimo il salto di Steven Matteo, ma addirittura superlativo il volteggio di Andrea Passini, finalmente tornato a livelli di eccellenza. Il suo punteggio di 14,55 è di assoluto valore nazionale e gli ha consentito di vincere lo scontro diretto con Levantesi e Federici, tra i migliori specialisti italiani del volteggio.
La PGF chiude così un bellissimo campionato, il primo della sua storia in A1, a ridosso del podio entrando di diritto nella èlite della ginnastica italiana.
Terminata la serie A, le competizioni della ginnastica ripartono immediatamente con le gare individuali. Il primo appuntamento è tra 15 giorni a Fermo con la coppa Campioni dove i quattro ginnasti in gara (Matteo, Passini, Bertarelli e Miserti) contano di confermarsi su livelli di eccellenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.