PGF SBANCA SIENA

Kovtun trascina i compagni alla e verso la promozione in A1 si avvicina

A Siena sabato è andato in scena il “secondo atto” del campionato di serie A2 di Ginnastica Artistica e la Palestra Ginnastica Ferrara, nonostante qualche problema della vigilia, ha condotto una gara magistrale vincendo su tutti.
Protagonista dell’evento il ginnasta ucraino Illia Kovtun, arrivato da Kiev mercoledì fra i mille problemi dovuti al rispetto dei protocolli sanitari e accompagnato dalla sua inseparabile allenatrice Irina Nadiuk: Illia classe 2003, non ancora 18 anni compiuti, può vantare nel suo palmares una medaglia d’oro ai campionati europei juniores di Glasgow alle parallele e il titolo di Campione ai recenti europei juniores di Mersin (Turchia) e di fresca convocazione dalla Nazionale ucraina per far parte della squadra maggiore ai prossimi campionati europei, avrà anche la possibilità di giocarsi il pass per i giochi Olimpici di Tokio.

Kovtun, che apre la gara agli anelli assieme ai compagni Matteo Steven e Dalla Valle Lorenzo fa segnare subito un buon punteggio (13.250); a seguire il volteggio (dove Kovtun resta ai box perché per regolamento il ginnasta straniero può eseguire solo 3 dei 18 esercizi previsti in gara) che viene ottimamente gestito dai “palestrini” di casa (13.350 Matteo; 13.050 Landi; 13.000 Miserti).

Il capolavoro la Pgf lo fa alle parallele: apre la serie capitan Olivieri con un ottimo 12.850 e Kovtun a seguire incanta il PalaEstra (tutti fermi ad osservarlo) facendo segnare uno dei punteggi più alti mai attribuiti in un campionato di serie A2! Illiainfatti sfonda il tetto dei 15 punti con 15.150 addirittura superiore di 0,6 punti al punteggio del connazionale Pakhniuk che gareggia per l’antagonista Brescia.
Segue la sbarra che viene affrontata da Olivieri, Dalla Valle e Matteo che portano a termine tre buoni esercizi confermando le aspettative; il copro libero con Matteo, Landi e Miserti va via liscio mantenendo la PGF nei primi posti della classifica provvisoria.

La gara si chiude con il cavallo, l’attrezzo più insidioso: la PGF combatte in un testa a testa con Brescia e Udine per la prima posizione e centra il bersaglio portando gli ultimi due punteggi utili per completare la gara, con uno spettacolare Landi (13.100) e un impeccabile Covtun (14.500) per un totale di gara di 158.300 (il punteggio più alto mai ottenuto dalla PGF in campionato); seguono Brescia a 157.900 e Udine a 155.200. Nella classifica generale del campionato la squadra estense risulta ora seconda a pochi decimi da Brescia che conduce ancora in forza di una prima prova di campionato molto buona.

Fra due settimane ci sarà la terza e decisiva prova a Napoli che assegnerà due dei tre pass valevoli per la promozione in A1: le tre squadre in lizza per strapparli oltre alla PGF sono Brescia e Melzo.
Felicissimo il Presidente Mantero: “E’ una vittoria di gruppo, oltre ai ragazzi ed ai tecnici Pasquali, Ferrari, Menegozzo e Nadiukdevo fare i complimenti a tutto lo staff societario che si prodiga quotidianamente affinchè tutto sia sempre perfetto, senza dimenticare chi sta in panchina ma si allena tutti i giorni come gli altri ginnasti Passini (in ripresa dall’infortunio), Bertarelli e Barilli”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *