Picchia e minaccia di morte la moglie: scatta divieto d’avvicinamento

Dopo un anno di maltrattamenti subiti, una donna si è decisa a chiamare la polizia di Ferrara dopo l’ultima aggressione.

Percosse con pugni e oggetti tanto da provocarle lesioni come la rottura di un dente, fino alle minacce di morte.

Giovedì scorso l’ultimo episodio. Dopo aver redarguito il marito per aver fumato in casa, l’uomo l’avrebbe picchiata e se ne sarebbe andato. Chiamata alla polizia, all’arrivo degli agenti la donna si è presentata con un neonato in braccio e un’altra bimba piccola.

Sull’uomo ora grava il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex compagna, intimandogli di mantenere una distanza di almeno 200 metri. Se dovesse violare questo divieto, scatterebbe l’arresto e la condanna alla reclusione da sei mesi a tre anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.