“PIIGS”, la crisi economica al cinema a Ferrara – VIDEO

Piigs come acronimo di Portogallo, Italia, Irlanda e Spagna.

Ma Piigs è anche un acronimo che in lingua inglese significa ‘paesi spazzatura’, ovvero i paesi dell’unione Europea che non sono virtuosi e troppo indebitati per essere delle nazioni modello per quanto riguarda i conti pubblici e l’economia.

 

 

Piigs è anche il titolo di un docufilm che in questi giorni, dal 27 al 29 aprile, era in programma al Cinema Apollo per dare una versione diversa dei fatti che stanno alla base della crisi che ha colpito l’Europa e i paesi come l’Italia. Una versione dei fatti portata avanti per la nostra città dal gruppo GecoFe, ovvero il Gruppo Economia di Ferrara.

Ieri sera all’Apollo, prima della proiezione del docufilm infatti il regista, Federico Greco e il giornalista indipendente Paolo Barnard, uno degli interpreti del film-denuncia, hanno voluto spiegare che cosa sta succedendo a livello internazionale…

Per stare tutti quanti meglio dunque, sostiene il docufilm che parte dalla storia di una cooperativa che lavorava nel sociale ma che poi per colpa della mancanza di credito ha dovuto chiudere, attraverso interventi di Noam Chomsky, Yanis Varoufakis ed Erri De Luca, oltre ad altri studiosi di caratura internazionale, prova a dire che gli stati devono tornare, come Stati Uniti, Cina, Giappone e Svezia a stampare moneta affinché si troni a stare bene tutti… E se qualcuno pensa che chi porta avanti queste idee sia un anti-europeista il Gruppo Economia di Ferrara risponde così…

2 pensieri riguardo ““PIIGS”, la crisi economica al cinema a Ferrara – VIDEO

  • 01/05/2017 in 0:43
    Permalink

    Alcune imprecisioni di Telestense:

    PIIGS:vi siete dimenticati sia nel titolo che nella spiegazione, la Grecia

    La coop Il Pungiglione, Non ha chiuso!

    Ringrazio

    Rispondi
  • 02/05/2017 in 11:03
    Permalink

    Grazie! Per aver informato su questo bellissimo film. Grazie perchè è un piacere vedere che ci si può occupare di eventi che ci riguardano così da vicino.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *