Più dati e più diritti nel PNRR

Piano nazionale ripresa e resilienza. e Parità di genere: aspettative e realtà è il titolo del seminario che si terrà domani pomeriggio in Camera di Commercio a partire dalle 16.45. Promosso dalle fondatrici di FAREDIRITTI.it, il seminario aperto alla città vede per la prima volta insieme un ampio ventaglio di Istituzioni e soggetti a vario titolo coinvolti nella realizzazione del Piano. Se ne parlerà  dal livello nazionale al livello locale dall’ottica della parità di genere che rappresenta uno degli obiettivi trasversali a tutte le sei missioni previste dal Piano, dalla rivoluzione digitale, alla transizione ecologica del Paese dalla mobilità sostenibile all’Istruzione, per chiudersi sulle misure che favoriscano eguaglianza di diritti e di opportunità fra generi, generazioni e territori e sulle trasformazioni necessarie in Sanità per sanarne le criticità messe in evidenza dalla pandemia.

Numerosi gli interventi, voluti per avere una prima informazione a più voci sul tema della parità di genere. Prima occasione a Ferrara per offrire  strumenti di conoscenza delle politiche di rinnovamento e di equità affidate ai progetti nazionali e locali che il piano dovrebbe finanziare.

Interverranno in apertura il commissario straordinario della CCIAA, Paolo Govoni, la senatrice Paola Boldrini, la consigliera regionale Marcella Zappaterra, l’assessora alle Pari opportunità del Comune di Ferrara, Dorota Kusiak. Seguiranno alcune analisi della progettazione in corso, con l’assessore regionale Paolo Calvano, l’analista della Fondazione Openpolis, Luca Dal Poggetto, la presidente di Period Think tank, Giulia Sudano, il prof. Aurelio Bruzzo, economista, l’assessore al Recovery Fund del Comune di Ferrara, Andrea Maggi, il presidente della Provincia, Michele Padovani, la coordinatrice di Sipro, Chiara Francescini. Introdurranno i lavori per spiegare le ragioni del seminario e del Gruppo Fare Diritti, Paola Castagnotto e Dalia Bighinati, che farà da moderatrice dell’incontro, che sarà in diretta sulla pagina fb di Telestense, cliccando QUI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.