Più imprenditori stranieri in Emilia Romagna

Aumentano sensibilmente in Emilia Romagna gli imprenditori di origine straniera. A segnalarlo è il Rapporto “Mercato del lavoro e dinamiche occupazionali degli stranieri”, curato dall’Osservatorio regionale sul fenomeno migratorio della Regione Emilia-Romagna, utilizzando i dati Istat e Unioncamere.

Negli ultimi dieci anni, i titolari non italiani di impresa individuale sono passati da 10.000 ad oltre 37.000, diventando il 15,8% su un totale di 236.000 attività.

L’incremento maggiore si è tenuto dal 2008 al 2015, nel periodo di maggior crisi economica, con un +23,5%.

La vicepresidente della Regione Elisabetta Gulmini ha commentato positivamente il fenomeno, sottolineando che “Le ansie per l’immigrazione incontrollata non possono oscurare la percezione dei benefici economici del lavoro dei cittadini stranieri, che rappresenta la quotidianità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *