Più ricerca, più occupazione: gli incentivi regionali per la ricerca post-sisma

muzzarelli

“Più ricerca, più occupazione”: è questo lo slogan con cui l’assessore alle attività produttive della regione Emilia Romagna Muzzarelli, ha presentato il nuovo piano di incentivi della regione Emilia Romagna, rivolti alle imprese che fanno innovazione e ricerca e in particolare a quelle insediate nell’area colpita dal terremoto del 2012.

Tre sono le proposte approvate: la prima riguarda il programma di ricerca per l’avvio del laboratorio sui materiali innovativi per il biomedicale che si insedierà a Mirandola. Il contributo riconosciuto è pari a 3,8 milioni di euro a fronte di 4 milioni e 250 mila euro di spesa prevista.

Le altre due proposte riguardano programmi di ricerca della piattaforma edilizia e costruzioni e riguardano attività di ricerca sperimentale sulle tecnologie anti-sismiche applicabili nei processi di ricostruzione sia in ambito industriale sua in ambito civile e delle infrastrutture; è previsto il coinvolgimento di 12 ricercatori e la sperimentazione dei risultati entro giugno 2015. Il contributo per queste iniziative è quantificato in 405mila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *