Più treni sulla tratta Ferrara-Codigoro

TPER introduce, in prossimità dell’inizio dell’anno scolastico, sulla linea Ferrara – Codigoro 12 treni ATR 220. 

I primi treni sono già entrati in servizio, altri entreranno in servizio nei prossimi giorni.

Una buona notizia per gli studenti ferraresi che si servono, nel corso dell’anno scolastico, per gli spostamenti casa – scuola, di una delle linee più gettonate della provincia,, vale a dire la linea Ferrara – Codigoro. Su questo percorso già da alcuni giorni sono stati introdotti alcuni treni ATR 220, più nuovi rispetto a quelli finora in servizio, cui si aggiungeranno nei prossimi giorni sostituiti da altri ATR 220, fino ad arrivare a regime a 12 nuovi mezzi.
Garantita da subito innanzi tutto la corsa della mattina, tradizionalmente tra le più importanti per gli studenti, a cui progressivamente verrà assicurato anche un ritorno più comodo.
I nuovi ATR sono infatti più grandi, con circa il 20% di posti in più, tra posti a sedere e posti in piedi. Sono dotati di servizi igienici a norma anche per passeggeri con disabilità, hanno porte più larghe e corridoi più comodi.
Gli ATR220, in servizio già da 7-8 anni sulle linee di TPER e prima ancora di Trenitalia, sono stati soggetti in questi anni ad una serie di verifiche sollecitate dall’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria e dal costruttore dei veicoli , l’azienda polacca ATR PESA ( che ha tuttora in corso uno studio con il Politecnico di Milano), che hanno avviato una serie di specifici controlli tecnici su alcune parti meccaniche dei veicoli per verificarne la rispondenza ai relativi requisiti funzionali. Tali verifiche non hanno dato riscontri di alcun rilievo, ma hanno invece introdotto procedure di controllo più ravvicinate e quindi tali da renderne particolarmente sicuro l’impiego, come ci dice la stessa TPER.
L’arrivo dei nuovi treni introduce anche un vantaggio per l’ambiente, legato a propulsori di nuova generazione. I primi inserimenti hanno già avuto luogo ed andranno aumentando in tempo per la prima campanella scolastica quando almeno un terzo delle corse complessive sulla tratta sarà coperto dai nuovi mezzi, più grandi, ecologici e confortevoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *