PM10 sfora nonostante blocco auto: domani città a piedi

01 blocco traffico auto arpav

Domani sarà una domenica senz’auto dentro le mura cittadine. Ferraresi quindi a piedi fino alle 14. Intanto, nel 2013, per l’Arpa la qualità dell’aria sarebbe migliorata. Giovedì intanto, nonostante il blocco del traffico, in corso Isonzo il PM10 ha sforato il limite.

Polveri sottili e PM10 oltre il limite giovedì scorso quando era in vigore il blocco di alcune tipologie di auto. Nella stazione di controllo dell’aria in corso Isonzo, vicino all’incrocio con viale Cavour, Arpa ha registrato uno sforamento di PM10 di 6 microgrammi per metro cubo oltre il limite dei 50 previsti.

Uno sforamento registrato nella giornata dei giovedì senz’auto, che tornerà comunque domenica 12 con il blocco delle auto dalle 9 alle 14. E’ la terza delle sei domeniche ecologiche previste questo inverno.

L’obiettivo è quello di tutelare la qualità dell’aria: transito vietato entro il perimetro delle mura di Ferrara, esclusi i mezzi autorizzati come auto elettriche, a gpl e che 01 blocco traffico auto arpav-1rispettino le direttive Euro 4 e 5. Ulteriori deroghe riguarderanno inoltre le vetture con almeno tre persone a bordo.

Nel 2013 a Ferrara, intanto, Arpa ha registrato i valori annuali più bassi di PM10 mai registrati dall’anno 2000. In nessuna delle 40 stazioni di monitoraggio sono stati superati nel 2013 i limiti annuali per la protezione della salute umana, valore che nel 2012 era stato superato in 3 stazioni.

Le cause del calo di sforamenti, secondo Arpa, sarebbero da ricondurre all’alta piovosità dello scorso inverno e alla diminuzione generale dell’uso delle auto, probabilmente a causa della crisi economica. La domenica senz’auto tornerà il 2 febbraio.

2 pensieri riguardo “PM10 sfora nonostante blocco auto: domani città a piedi

  • 11/01/2014 in 23:18
    Permalink

    Ma sti quattro amministratori incapaci e collusi con Hera lo vogliono capire che il problema non sono le auto, che il giovedì e la domenica spengano inceneritore, polo chimico, e turbogas. Invito Tiziano è la Zadro a stare 48 ore un intero week end in azienda da me nella zona artigianale del Bennet per sentire con il loro naso e le lo orecchie cosa, il polo chimico, butta fuori. Questo viene fatto nei week soprattutto è la notte in particolare se piove o tira vento.
    E questi vogliono fermare 30 macchine?
    Quando i ferraresi si sveglieranno? Ci stanno facendo morire tutti di cancro. Siamo la zona con la più alta incidenza in Italia di più della terra dei fuochi!
    Sveglia Ferrara!

    Rispondi
  • 12/01/2014 in 13:23
    Permalink

    … nonostante il blocco auto.

    Ma pensa un po … pure io non sono guarito dall’influenza nonostante i pannicelli caldi.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *