Polemica Sindaco di Ferrara, Sindacati di Polizia

sindaco Tagliani
Tiziano Tagliani – Sindaco di Ferrara

Il Sindaco di Ferrara in un comunicato giunto ieri alle redazioni, accusando le Forze dell’ordine di “incapacità” di assicurare il confronto democratico nell’incontro avvenuto a Gaibanella due sere fa sull’accoglienza di un gruppo di profughi, in una villa di quella comunità, fra residenti e Assessore Sapigni, ha sollevato un vespaio di reazioni polemiche, prime fra tutte quelle dei sindacati di Polizia , Sap, Siulp, Ugl , Coisp e Siap, che con toni simili hanno sottolineato come non tocchi alle forze di polizia, ma alla politica gestire i contrasti che sorgono su questioni inerenti la vita delle comunità. Le forze dell’Ordine sono in una posizione di terzietà rispetto ai conflitti politici, a Gaibanella hanno assicurato, dicono i comunicati di oggi, il diritto di parola a tutti.
Invitano a visionare il filmato della serata su you tube e implicitamente Tagliani a fare un passo indietro, per evitare di trascinare la Questura nell’agone politico. Oggi, però, mentre  Alan Fabbri, consigliere regionale leghista, esprime sdegno per la caduta di stile del Sindaco, e  il Prefetto Michele Tortora ribadisce come l’impegno delle Forze dell’Ordine, proprio perché alle prese con mille difficoltà, non meriti di essere messo in discussione, Tiziano Tagliani rinfocola la polemica: “ Ferrara, dice, fino ad oggi ha collaborato con le autorità preposte nella politica dell’accoglienza, gli incontri con i cittadini servono a stemperare il disagio e il clima di rabbia, ma affermare che la Polizia è “terza” rispetto alla questione profughi è , continua, a dir poco “pilatesca”.
Per questo, conclude, ha posto la questione al Prefetto, per questo, conclude, si aspetta più chiarezza da parte di tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *