Abbandonano più di 100 metri cubi di terra e rifiuti: denunciati

foto_polizia_locale_ambientale_2020_1a_scale_600x300Nei giorni scorsi è stato possibile individuare e cogliere sul fatto i responsabili dell’abbandono di circa 105 metri cubi di terra mista a rifiuti e materiale di risulta su un’area privata aperta al pubblico passaggio nei pressi di via Pontida.

L’indagine è stata portata avanti dal Reparto Polizia Ambientale Edilizia (REPAE) della Polizia Locale Terre Estense.

La prima segnalazione, avvenuta nel settembre 2019, aveva portato gli agenti del Reparto Ambientale ad iniziare una serie di procedure e indagini finalizzate a individuare gli autori dell’abbandono che si è ripetuto in altre occasioni nell’arco dei mesi successivi, fino ad arrivare a al febbraio del 2020. Grazie agli appostamenti degli operatori sono stati colti sul fatto gli autori dell’abbandono dei rifiuti derivanti dalle lavorazioni cantieristiche.

A carico dei responsabili, che sono stati denunciati a piede libero alla Procura della Repubblica di Ferrara, verranno ora adottati i provvedimenti previsti dalle norme in vigore oltre a farsi carico della pulizia dell’area, con il corretto smaltimento dei rifiuti.

“Queste operazioni – ha commentato l’assessore comunale all’Ambiente Alessandro Balboni – rendono giustizia agli imprenditori onesti, che si comportano correttamente e si accollano le spese di smaltimento dei rifiuti, dovendo – a volte – soccombere nella competizione di mercato dalla concorrenza di soggetti, come quelli scoperti dai nostri Agenti, che praticano prezzi notevolmente inferiori proprio grazie a modalità operative illegali, gettando i rifiuti dove è vietato e non nelle discariche autorizzate”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *