Polizia Municipale Ferrara: “Rischio stato d’agitazione”. I punti

falcitano luca polizia municipale
Luca Falcitano

Insorgono i sindacati della Polizia Municipale di Ferrara che chiedono di essere convocati dall’Amministrazione comunale su diverse questioni, come il quarto turno.

Altrimenti, dicono, sarà stato di agitazione.

Carenze gravi sul nuovo comando, impraticabilità del quarto turno, mancate erogazioni dell’indennità e carenze nelle dotazioni. Questi i punti portati alla luce dai sindacati del Dipartimento Autonomie Locali e Polizie Locali e del sindacato Unitario Lavoratori Polizia Locale, tramite il coordinatore provinciale, Luca Falcitano, che denuncia l’immobilismo dell’amministrazione di Ferrara e della comandante della Polizia Locale Terre Estensi.

Per i sindacati, a oggi sarebbe impraticabile l’adozione del quarto turno per i vigili urbani sia dal punto di vista finanziario che operativo. Per avere l’indennità di ordine pubblico per gli Agenti di Polizia Locale, poi, a costo zero per il Comune secondo Falcitano, basterebbe una semplice richiesta della Comandante alla Prefettura. Altro punto dolente, per i sindacati, è il nuovo comando, che sorgerà all’ex palaspecchi.

“Ad oggi nessuna convocazione per i sindacati” lamenta Falcitano che, come segretario dei sindacati Dipartimento Autonomie Locali e Polizie Locali e del sindacato Unitario Lavoratori Polizia Locale, sostiene di aspettare ancora qualche giorno in attesa di una risposta da parte dell’amministrazione riguardo alla convocazione degli incontri richiesti. Se questo non avverrà, i sindacati, agli inizi della prossima settimana, promettono la proclamazione dello stato di agitazione della Polizia Locale di Ferrara, con il conseguente incontro in Prefettura. In caso di esito negativo, per Falcitano si proseguirà con le successive iniziative sindacali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *