Polizia di stato più vicina alla polizia provinciale, il questore in visita nella sede del corpo di C.so Isonzo

E’ per la prima volta nella storia della Polizia Provinciale che un questore fa visita al comando che si trova in corso Isonzo.

Polizia di stato dunque più vicina alla polizia provinciale.

E tutto questo si è manifestato oggi quando, alle 12, il questore di Ferrara, Antonio Sbordone, con il vicario, Francesca Montereali si è recato nella sede del comando della polizia provinciale che si trova in centro città.

 

Ricevuti dal comandante Claudio Castagnoli quest’ultimo ha spiegato al massimo rappresentante della polizia di stato la struttura della polizia provinciale e il suo modo di operare nel territorio.

Sono quindici gli uomini della polizia provinciale di cui 12 hanno un ruolo operativo.

E fra questi c’è anche Marco Ravaglia, l’agente ferito gravemente da Igor che l’otto aprile scorso, nel Mezzano, era in pattuglia con la guardia volontaria ambientale, Valerio Verri, uccisa dallo stesso killer.

Vi ho conosciuto due anni fa come un corpo di polizia impegnato nella salvaguardia della legalità del territorio – ha detto il questore – e oggi intendo rinnovare la mia fiducia per il lavoro che fate per l’intera comunità ferrarese”.

Il vostro lavoro – ha poi sottolineato Sbordone – si rende infatti importante anche per il nostro lavoro”.

Dopo la visita, dai toni estremamente informali ma molto proficui per la sicurezza del nostro territorio, c’è stato anche uno scambio di doni a riprova della stretta collaborazione fra la polizia di stato e la polizia provinciale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *