Porotto non dimentica: “…per tramandare alle generazioni future l’orrore della guerra fratricida”

Oggi la comunità di Porotto ha ricordato con un concerto e la deposizione di una corona d’alloro davanti al cippo commemorativo di Via Ladino uno degli episodi di più brutale violenza fratricida compiuta ai danni di suoi dieci concittadini alla fine della seconda guerra mondiale da brigate di nazifascisti. A celebrare le vittime il ricordo dell’Assessora alla Pubblica Istruzione del Comune di Ferrara Cristina Corazzari e la ex-senatrice Renata Talassi.

La comunità di Porotto ricorda ogni anno, dieci suoi cittadini, che il 25 marzo 1945 e il 21 aprile 1945 vennero trucidati a Porotto dai nazi-fascisti . Di loro ha scitto una toccante cronistoria degli ultimi giorni di vita Nico Landi, una testimonianza che ha dato anima e corpo a dieci uomini alcuni giovanissimi massacrati a pochi giorni e taluni a poche ore dall’ingresso a Ferrara degli angloamericani, le truppe di liberazione.
Oggi pomeriggio un concerto d’archi di quattro allievi del Conservatorio Girolamo Frescobaldi di Ferrara hanno aperto nell’Atrio della Scuola Media De Pisis di Porotto il secondo momento dedicato al ricordo degli Eccidi con l’esecuzione dell’VIII quartetto di Dmitrij Šostakovič in do minore, una composizione estremamente coinvolgente, dedicata dal musicista russo alle vittime del Nazismo e del Fascismo.

Subito dopo la deposizione di una corona d’alloro al cippo di via Ladino e la commemorazione delle vittime della sanguinaria repressione di chi, in un caso, i tre cittadini uccisi il 25 marzo, mentre stavano organizzando una vera e propria ribellione antifascista a Ferrara, ma anche di chi, i sette giovani rastrellati e prelevati a forza dalle loro case militava nelle file dell’antifascismo ideale, distribuiva volantini, scriveva sui muri la parola “libertà” per cui nutrivano le loro speranze di futuro, come hanno ricordato in un breve discorso rivolto ai presenti ma soprattutto ai giovani studenti della Scuola Media Filippo De Pisis, l’Assessora alla Pubblica Istruzione del Comune di Ferrara Cristina Corazzari e la ex-senatrice Renata Talassi.

Dalia Bighinati

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *