Porotto: perde alle slot e inventa una rapina. Denunciata dai Carabinieri

carabinieriUna donna di 41 anni, di Porotto, è stata denunciata dai Carabinieri della locale Stazione con l’accusa di simulazione di reato: avrebbe denunciato – il 20 giugno scorso – una rapina che non è mai accaduta, forse per nascondere una perdita di denaro alle slot machine.

La donna aveva denunciato una rapina da parte di 3 individui di origine africana: secondo il suo racconto i tre uomini l’ avevano aggredita mentre stava percorrendo, in bici, Via Modena, alle 10.30 circa del mattino. Successivamente, i malviventi le avrebbero sottratto duecento euro dalla borsa per poi dileguarsi a piedi.

La donna non aveva richiesto l’immediato ausilio delle forze dell’ordine nè era ricorsa a cure mediche, nonostante si fosse presentata in caserma coi pantaloni e la maglietta strappata, a dimostrazione dell’avvenuta rapina. Questo ha destato i sospetti dei militari che hanno ricevuto la denuncia, sia per le modalità che per l’atteggiamento della presunta vittima, nota agli stessi carabinieri come frequentatrice di bar e circoli vari, ove si dedicava anche a giocare alle slot machine.

Da qui sono partite le indagini: è stato dimostrato che la donna, proprio nel momento della presunta rapina, era in realtà impegnata a giocare alle slot in un locale della zona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *