Porta Catena, scippi alle donne: denunciato ‘trans’

XX scippatore trans

La sua specialità era lo scippo con destrezza ai danni delle signore ferme ad attendere l’autobus ma grazie al riconoscimento delle vittime e a testimoni oculari è stato trovato e denunciato.

A finire nei guai un brasiliano di 41 anni, ma con sembianze femminili.

L’uomo, che risulta senza fissa dimora sul territorio italiano, attuava i furti con un fuoristrada e con una tecnica precisa: fermava il fuoristrada, scendeva dal Suv, si avvicinava alla vittima, tentava di strappare la borsetta dalle mani delle signore (a volte riuscendoci), risaliva in auto e scappava.

Il brasiliano, alto circa 1metro e 70, con capelli neri lunghi e lisci, è stato rintracciato dai carabinieri grazie alla targa del suv presa da alcuni testimoni durante il tentato scippo dello scorso 3 maggio, in Porta Catena. Alle 7 e mezza di sera, il brasiliano tenta di strappare la borsa non riuscendoci ad una donna che, in quel momento, si trovava con la figlia di appena 13 anni Fallita l’azione parte la denuncia ai carabinieri e quindi partono le indagini. I militari scoprono il fuoristrada che appartiene ad un uomo di 54 anni il quale, interrogato, riferisce che il Suv, in quel momento, lo aveva la propria ‘compagna’, uscita di casa poco prima. Si inizia così a cercare una donna, la stessa che pochi minuti dopo, sempre in Porta Catena nel secondo tentativo riesce a scippare un’anziana di 76 anni, fuggendo con la refurtiva. Il brasiliano tenta anche di disfarsi dei cellulari rubati ma non ci riesce.

Grazie a riconoscimenti fotografici e le testimonianze i carabinieri di Ferrara riescono a completare il puzzle e denunciano (per furto con destrezza e tentato furto con strappo) quell’uomo dall’aspetto femminile che poteva già vantare diverse denunce per reati gravi come estorsione, lesioni e favoreggiamento alla prostituzione.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *